Nuovo sistema di sicurezza per Bibione

SMS - Sistema Municipale di Sicurezza
SMS – Sistema Municipale di Sicurezza

Dal 1 Gennaio 2015 sarà attivo a San Michele al Tagliamento e frazioni (quindi anche a Bibione) un nuovo ed innovativo servizio per la sicurezza urbana.

Si tratta di un sistema di allertamento via SMS, tramite un numero di cellulare messo a disposizione dal Comando di Polizia Locale, che potrà essere utilizzato dalla popolazione e dai turisti sia per segnalare delle situazioni sospette, sia per ricevere informazioni utili dal Comando stesso.

Il numero per ricevere ed inviare SMS sarà: 366 58 24 698.

Attenzione!!! non sarà un servizio di emergenza né una utenza dove chiamare.
In caso di situazioni di pericolo o di emergenza sarà necessario chiamare i già conosciuti numeri di pronto intervento.

Il servizio, ideato dal Comandante Andrea Gallo, è stato denominato “S.M.S.” che significa “Sistema Municipale di Sicurezza“.

“Il nuovo servizio, che sarà attivo dal prossimo 1 gennaio, – spiega Gallo al quotidiano La Nuova Venezia – non fa altro che mettere in rete ogni informazione utile per la sicurezza urbana, in particolare per contrastare in questo periodo il problema dei furti.
Chiunque con un sms può segnalare alla polizia locale movimenti sospetti ed ogni situazione che possa destare interesse per la polizia locale.
Non solo. Spesso, vuoi per la mancanza di tempo, vuoi per l’esiguità dei danni subiti, il cittadino non denuncia il tentativo di furto o il danno subìto: con questo sms potranno essere segnalati anche questi episodi perché nessuna informazione possa essere lasciata cadere nel vuoto.
L’obiettivo è creare una rete reciproca cittadino-istituzioni di informazioni che incrementi gli standard di sicurezza“.

Per chi lo vorrà sarà anche possibile ricevere dal Comando messaggi di allertamento sempre sulla sicurezza.

Saranno degli sms di promemoria – continua Gallo – per non dimenticare semplici accorgimenti per evitare brutte sorprese, come il tenere una luce accesa quando si è assenti, controllare che le porte siano ben chiuse o avvisare i vicini di un’assenza prolungata“.

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *