Estate 2012, secondo studio CSE il turismo verso l’Italia ha tenuto

Statistiche turismo

Estate 2012, secondo studio CSE il turismo verso l’Italia ha tenuto

Statistiche turismo

Statistiche turismo

Secondo uno studio del Centro Studi Socio-Economici (Cse) di Pragma eseguito per conto della Banca d’Italia, sull’analisi dei flussi di viaggiatori incoming (turisti stranieri in vacanza in Italia) e outgoing (tursiti Italiani in viaggio verso destinazioni estere) durante l’estate (2011 e 2012) è emerso che il turismo inbound o incoming ha tenuto rispetto al 2011.

Il numero di stranieri che l’estate scorsa ha visitato l’Italia è infatti rimasto, secondo tale studio, quasi invariato rispetto all’anno precedente con 26,2 milioni di viaggiatori, un aumento della spesa complessiva pari a 12 miliardi di euro (+4,3 per cento su base annua) ed una spesa media pro capite passata da 439,00 a 456,00 euro.

La maggior parte dei turisti in arrivo in Italia proveniva dall’Europa, con al primo posto i viaggiatori tedeschi (17,6% del totale), seguiti da francesi (13,9%) e svizzeri (13,6%).

La preferenza è andata per soggiorni in alberghi e villaggi turistici.

Il numero dei viaggiatori outgoing è invece calato da 18 a 17,7 milioni con una spesa complessiva di 7,2 miliardi di euro ed una spesa pro-capite quasi invariata (dai 414,00 Euro del 2011 ai 407,00 Euro del 2012).

Nei prossimi post commenteremo i dati relativi a Bibione pubblicati dall’Ufficio Studi & Statistica dell’A.P.T. della Provincia di Venezia.

Facebooktwitterpinterestlinkedinmail
Bibione.info

Invia il messaggio

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.