Turista 2.0, internet per organizzare la vacanza ma anche per condviderla

Web 2.0
Web 2.0

Secondo una recente ricerca dell’osservatorio Doxa/Europcar, il 62% dei turisti sceglie internet come fonte d’informazione per programmare il proprio viaggio o vacanza, preferendolo ad amici e conoscenti (36%), ai classici cataloghi (23%) ed alle riviste specializzate (9%) e 7 italiani su 10 dichiarano che internet ha “cambiato il modo di fare vacanza”.

In realtà questo non rappresenta una novità per gli addetti al settore e per gli operatori di Bibione. La vera nuovità sono quelli che vengono chiamati “uploader”, un numero in costante crescita di turisti (circa 4,5 milioni – pari a circa il 20%) che raccontano la propria vacanza sul web condividendo filmati, fotografie o brevi racconti.

Di questi, oltre  il 50% lo fa già durante la vacanza, utilizzando smartphone e tablet e la maggior parte sono maschi di età compresa tra i 15 e i 34 anni.

Mentre quelli che utilizzano internet solo per trovare informazioni, sono per la maggior parte over 35 (65% del totale) e le cercano principalmente nei portali di viaggio (50%), nei siti delle agenzie di viaggio online (38%) e nei blog (18%).

Il “turista 2.0”, come emerge da questa indagine Utilizza internet come fonte di informazione primaria per organizzare le proprie vacanze e confronto immediato dei prezzi, cerca nel web consigli ed informazioni utili e carica sui social network, condividendoli, filmati, fotografie, recensioni e racconti sulle proprie esperienze di viaggio che diventano a loro volta fonte di ispirazione ed informazione per altri vacanzieri.

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *