Archivio mensileFebbraio 2012

logo BIBIONE MARE VOLLEY

Il VTC Bibione Mare vince con il Loreggia e sale al 5° posto

logo BIBIONE MARE VOLLEY

logo BIBIONE MARE VOLLEY

SALVADOR INJECTIONS LOREGGIA VTC BIBIONE MARE: 1-3

PARZIALI: 25-19 (20‘), 19-25 (22‘), 18-25 (22‘), 20-25 (24‘). Tot 1.28’

LOREGGIA: Bosello, Barco, Santinon, Chinellato, Schievano, Tomasello, Valentini, Vedovato A., Bettanello, Barduca (lib.), Vedovato F., Mason. All. Santangelo.

BIBIONE: Zaccariotto, Brunelli, Dalla Tor, Minetto (lib.), Berlendis, Manzano, Tonon, Gasparini (lib.), Bettin, Anastasio, Boraso, Gobbo. All. De Pin.

ARBITRI: Sgrò di Ferrara e Bertazzoni di Reggio Emilia.

Il VTC Bibione Mare coglie in trasferta la sesta vittoria consecutiva, ma la sfida con Loreggia è stata molto meno semplice di quanto dica il tabellino finale. La formazione di De Pin ha comunque confermato la maturità di una squadra che anche nelle serate in cui non è al massimo riesce comunque a portare a casa un risultato positivo.
L´inizio della partita dimostra subito che non sarà una serata facile, vuoi perché il Loreggia è in una situazione di classifica molto compromessa, ha ormai poco da perdere e gioca con molta sfrontatezza, soprattutto al servizio, vuoi perché la formazione lagunare non è brillante come in altre serate, anche per il lavoro molto duro svolto da coach De Pin durante la settimana.
La squadra di casa parte quindi a tutto gas e mette in seria difficoltà la ricezione del Volley Team Club. Boraso fa veramente fatica a creare gioco anche perché il suo terminale principe Zaccariotto non è in una delle sue migliori serate. E così il Loreggia piano piano prende il largo e si aggiudica il primo set 25-19.
Nel secondo set però il Bibione Mare rimette a posto la ricezione e anche l’attacco riprende a metter giù palloni con continuità. In particolare capitan Tonon, vero trascinatore, ed il giovane opposto Bettin, anche lui in serata molto positiva,
(tanto è vero che saranno i due top scorer del Bibione con quattordici punti ciascuno), permettono agli ospiti di portare a casa il secondo set senza rischiare troppo.
Il terzo parziale è la fotocopia del secondo, con il Loreggia che rischia moltissimo in servizio, ma sbaglia anche molto, ed il Bibione Mare che invece cerca soprattutto di evitare errori gratuiti. Al primo tempo tecnico i lagunari allungano 8-4, al secondo sono 16-10 e si chiude 25-18.
Nel quarto set i padovani iniziano con molti meno errori e soprattutto riescono a murare ripetutamente gli attacchi avversari. De Pin cambia Boraso, anche lui un po’ in ombra, con Dalla Tor, che entra bene in partita e serve con il bilancino un po’ tutti gli attaccanti del Bibione. Al servizio poi, con il suo velenoso jump-flot, mette in seria difficoltà la ricezione dei padroni di casa. Il Bibione Mare allunga così decisamente, anche perché il Loreggia dopo un buon inizio riprende a sbagliare molto sia al servizio sia in attacco, e si porta sul 20-12. Sembra finita, ma il Loreggia ha una reazione di orgoglio e recupera cinque punti consecutivi. De Pin rimette in regia Boraso, che a questo punto decide si servire i suoi due attaccanti centrali, ed ha ragione perché prima Anastasio e poi Manzano chiudono il set e l´incontro sul 25-20.
Dopo questa ennesima vittoria il Volley Team Club scala ancora la classifica e sale al quinto posto, a due soli punti dalla quarta piazza.
CAUSA NEVE RINVIATA AL 29 FEBBRAIO LA PARTITA DEL VTC ARREX CON IL GOLDEN PLAST POTENTINO

Facebooktwitterpinterestlinkedinmail
incendio mansarda a Bibione da YOUreporter

Incendio in mansarda a Bibione

incendio mansarda a Bibione da YOUreporter

incendio mansarda a Bibione da YOUreporter

Alcuni giorni fa ha preso fuoco, a Bibione, la mansarda di una palazzina di 3 piani situata in via Andromeda.

Verso le 18.30, i vicini di casa hanno visto le colonne di fuoco e fumo ed hanno subito avvertito i Carabinieri ed i Vigili del Fuoco che sono arrivati con tre autobotti ed hanno lavorato per ore prima di riuscire a domare l’incendio.

Molto probabilmente l’incendio è stato causato dalla mancata pulizia della canna fumaria di una stufa a legna da cui si sono originate le prime scintille che alimentate dal forte vento si sono trasformate in un incendio che ha distrutto parte del sottotetto e dei mobili della mansarda.

I danni sono importanti ma per fortuna non hanno interessato la struttura muraria della palazzina e quindi la stabilità dell’edificio. L’appartamento è  al momento inagibile.

Facebooktwitterpinterestlinkedinmail
imbarco di profughi sul piroscafo "Toscana" a Pola

“Giorno del ricordo” 2012

imbarco di profughi sul piroscafo "Toscana" a Pola

imbarco di profughi sul piroscafo "Toscana" a Pola

Con la Legge n.92/2004, il Parlamento Italiano ha riconosciuto il giorno 10 Febbraio quale “Giorno del ricordo”, a perenne memoria delle vittime delle foibe e dei 300 mila istriani, fiumani e dalmati esuli dalle loro terre nel secondo dopoguerra.

Il terribile periodo storico che viene commemorato nel “Giorno del ricordo” è quello che interessò i territori dell’Istria e della Dalmazia a partire dall’autunno del 1943, dopo l’armistizio, fino al 1947, quando migliaia di persone, per gran parte più italiani, furono catturate, deportate e uccise dai partigiani dell’esercito di Tito.

Sabato 11 Febbraio 2012, in memoria delle vittime delle Foibe e dell’esodo giuliano-dalmata, nel Comune di San michele al Tagliamento si terranno alcune iniziative:

PROGRAMMA:

ore 09.45 a BIBIONE in via Maja – cippo “MARTIRI DELLE FOIBE”
–  Deposizione di un cesto di fiori presso il Cippo “Martiri delle Foibe”
–  Momento di raccoglimento

ore 10.15 a BIBIONE in via Maja presso la sala conferenze della Delegazione Comunale
–  Saluto del Sindaco Pasqualino Codognotto
–  Inaugurazione e presentazione della mostra foto – documentaria “Istriani a Bibione” a cura dell’Istituto “Marco Belli” di Portogruaro in collaborazione con “il Timènt”, presentata da autori e autrici, cui seguirà la testimonianza orale di Fabio Ceppi che racconterà le tormentate fasi dell’esodo dall’Istria a Bibione viste con gli occhi di un bambino, quale era lui all’epoca dei fatti.
–  Intervento dello studioso Massimiliano Galasso: “Il ‘Ricordo’ nella comunità istriana di Bibione: le voci dei bambini di allora”
–  Intervento da parte di esponenti della comunità istriana di Bibione

Facebooktwitterpinterestlinkedinmail
VTC Bibione Mare

VTC Bibione Mare innarestabile vince contro il Trento

VTC Bibione Mare

VTC Bibione Mare

VTC BIBIONE MARE – TRENTINO VOLLEY: 3-0
PARZIALI: 25-11 (20‘), 25-22 (27‘), 25-22 (27‘). Tot 1.14’
BIBIONE: Zaccariotto, Brunelli, Dalla Tor, Minetto (lib.), Berlendis, Brun, Manzano, Tonon, Gasparini (lib.), Bettin, Anastasio, Boraso, Gobbo. Allenatore De Pin.
TRENTO: Coali, Bressan, Nelli, Buzzelli, Astarita, Chiappa, Mazzone, De Santis, Griso. All. Burattini.
ARBITRI: Guidica e Tosato di Padova.
Il VTC Bibione Mare sembra ormai sempre più sicuro di se e con il Trentino Volley ottiene la quinta vittoria consecutiva,  vendicando anche la pesante sconfitta subita all’andata dai giovani trentini.
La partenza del Bibione Mare nel primo set è devastante: gli ottimi servizi mettono subito in seria difficoltà la ricezione avversaria, in attacco le percentuali altissime per tutte le bocche di fuoco dei veneziani, la ricezione funziona a meraviglia. In pochissimo tempo il Volley Team Club scava un solco profondo e per i giovani trentini non c’è veramente nulla da fare e il primo set  si chiude con un eloquente 25-11, con entrambi i centrali del Manzano e Anastasio addirittura col 100% in attacco ed un capitan Tonon impressionante per la sua esplosività.
All’inizio del secondo set c’è forse l’unico neo di questa partita, il Bibione abbassa un po’ l’attenzione dopo lo strepitoso primo set ed i trentini tirano fuori il loro talento allungando in maniera decisa (5-14). Ma questo Bibione Mare, ormai conscio delle proprie possibilità, non si scoraggia e con due attacchi ed un muro a testa del sempre più convincente Bettin e del solito Zaccariotto riescono a riportarsi sotto 15-17. Ora gli ospiti sono di nuovo vicini e dopo che Manzano e Zaccariotto hanno completato la rimonta sul 18-18 ci pensa un super capitan Tonon con tre attacchi perentori a confezionare il sorpasso. Il set viene chiuso poi da un attacco a testa di Anastasio e Zaccariotto inframezzati da un ace di Boraso.
Il terzo set inizia all’insegna dell’equilibrio anche se i veneziani danno la sensazione di avere sempre in mano la partita, ed infatti sul 12-12 piazzano il break decisivo con un velenoso turno al servizio di Manzano che piazza un ace ed una serie di battute che mettono in estrema difficoltà la ricezione avversaria, in un attimo il Bibione allunga 18-12. Il Trentino cerca di rientrare e riesce a portarsi addirittura a soli due punti dai padroni di casa, poi però Bettin e Manzano con due attacchi consecutivi a testa portano i lagunari sul match-point 24-22 e la partita si chiude con l’ultimo affondo di capitan Tonon che chiude una prestazione strepitosa.
Davvero prova bella e convincente da parte del VTC Bibione Mare che con questo quinto sigillo consecutivo scala ancora la classifica e si porta a ridosso della zona play-off.

Facebooktwitterpinterestlinkedinmail
asparago bianco di Bibione

La Cooperativa Agricola “Bibione”

asparago bianco di Bibione

asparago bianco di Bibione

La Cooperativa Agricola “Bibione” fu costituita nel 1959 da 14 esuli istriani costretti a rientrare nelle terre di origine dei loro antenati a causa delle vicende storiche e politiche dell’epoca.
Grazie alla tradizione orticola propria dell’Istria, che in quel tempo era considerata l’orto di Trieste, le sabbie della zona furono rapidamente trasformate in fertili aziende.
Furono introdotte nuove colture e l’asparago, già da tempo naturalmente presente nella zona, fu rilanciato e la tecnica di lavorazione rifinita.
Nel giro di pochi anni la cooperativa si impose come la principale realtà agricola della zona, anche in virtù della coltivazione e commercializzazione dell’Asparago Bianco, che oggi nella zona di Bibione conta su una produzione complessiva di  600/700 quintali annui.
Gli asparagi di Bibione sono reperibili da marzo a giugno.

La Cooperativa Agricola Bibione è oggi una organizzazione gestita direttamente dai produttori agricoli localizzati prevalentemente nel comune di S.Michele al Tagliamento.

Con gli anni la Cooperativa ha ampliato le proprie coltivazioni, le cui produzioni più rappresentative sono costituite da ortaggi e frutta, ma anche formaggi, latticini, salumi, vini e prodotti dell’alveare ed è in grado di soddisfare le richieste dei residenti e turisti.

Facebooktwitterpinterestlinkedinmail