“Giorno del ricordo” 2012

imbarco di profughi sul piroscafo "Toscana" a Pola
imbarco di profughi sul piroscafo "Toscana" a Pola

Con la Legge n.92/2004, il Parlamento Italiano ha riconosciuto il giorno 10 Febbraio quale “Giorno del ricordo”, a perenne memoria delle vittime delle foibe e dei 300 mila istriani, fiumani e dalmati esuli dalle loro terre nel secondo dopoguerra.

Il terribile periodo storico che viene commemorato nel “Giorno del ricordo” è quello che interessò i territori dell’Istria e della Dalmazia a partire dall’autunno del 1943, dopo l’armistizio, fino al 1947, quando migliaia di persone, per gran parte più italiani, furono catturate, deportate e uccise dai partigiani dell’esercito di Tito.

Sabato 11 Febbraio 2012, in memoria delle vittime delle Foibe e dell’esodo giuliano-dalmata, nel Comune di San michele al Tagliamento si terranno alcune iniziative:

PROGRAMMA:

ore 09.45 a BIBIONE in via Maja – cippo “MARTIRI DELLE FOIBE”
–  Deposizione di un cesto di fiori presso il Cippo “Martiri delle Foibe”
–  Momento di raccoglimento

ore 10.15 a BIBIONE in via Maja presso la sala conferenze della Delegazione Comunale
–  Saluto del Sindaco Pasqualino Codognotto
–  Inaugurazione e presentazione della mostra foto – documentaria “Istriani a Bibione” a cura dell’Istituto “Marco Belli” di Portogruaro in collaborazione con “il Timènt”, presentata da autori e autrici, cui seguirà la testimonianza orale di Fabio Ceppi che racconterà le tormentate fasi dell’esodo dall’Istria a Bibione viste con gli occhi di un bambino, quale era lui all’epoca dei fatti.
–  Intervento dello studioso Massimiliano Galasso: “Il ‘Ricordo’ nella comunità istriana di Bibione: le voci dei bambini di allora”
–  Intervento da parte di esponenti della comunità istriana di Bibione

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *