Archivio mensileDicembre 2012

Detritti alla foce del Tagliamento dopo la mareggiata

Danni mareggiate e concessioni demaniali

Detritti alla foce del Tagliamento dopo la mareggiata

Detritti alla foce del Tagliamento dopo la mareggiata

25 milioni di euro è la prima stima dei danni provocati dalle mareggiate che si sono abbattute sulle spiaggie della costa veneta nel mese di novembre da Bibione a Chioggia, fatta dai tecnici regionali del Genio Civile, coordinati dall’ingegnere Salvatore Patti, che hanno compiuto dei sopralluoghi, cui hanno preso parte anche Gianni Martin e Sergio Grego per il Consorzio di Bonifica del Veneto Orientale, rispettivamente presidente e direttore dell’ente.

La cifra stimata sarebbe probabilmente superiore se si considerassero anche i danni provocati all’ambiente (pinete, dune e fondali).

Il fenomeno erosivo della costa adriatica che si estende anche alle pregiatissime componenti ambientali quali pinete, dune, zone Sic e Zps, è così vasto e importante per tutta l’area che ritengo necessario – ha affermato Pasqualino Codognotto, Sindaco di S. Michele al Tagliamento – presentare una puntuale relazione anche al governo nazionale e alla comunità europea. Tali iniziative dovranno essere concertate con la stessa Regione“.

Già dopo la prima esondazione del Cavrato, il Sindaco Codognotto aveva fatto notare la necessità di chiedere dei fondi all’Unione Europea.

Se è vero, come riferiscono i tecnici, che la sabbia apportata dal fiume Tagliamento arriva fino a Cavallino-Treporti, è necessario uno studio e un’analisi sul problema dell’erosione marina che tenga conto degli effetti del moto ondoso su tutto il litorale del Nord Adriatico e non solo su singole spiaggie o parti di esse.

Altro argomento che interessa le spiaggie venete è la direttiva Bolkestein sulle concessioni demaniali per gli stabilimenti balneari, di cui abbiamo già scritto in un post precedente, la cui applicazione è stata prorogata, alcuni giorni fa, di 5 anni da parte della Commissione Industria del Senato, spostando quindi la scadenza dal 2015 al 2020.

Questa è un’arma a doppio taglio che non risolve un bel niente – ha dichiarato Pasqualino Codognotto – anche in questo caso dobbiamo aspettare e avere pazienza“.

I sindaci di San Michele al Tagliamento-Bibione, Caorle, Chioggia, Eraclea, Cavallino e Jesolo hanno richiesto un incontro urgente al governatore della Regione Veneto, Luca Zaia per discutere di entrambe le questioni.

Facebooktwitterpinterestlinkedinmail
Convegno "San Michele al Tagliamento – Bibione: Città metropolitana e provincia di Pordenone? Quale opportunità?"

Convegno su San Michele-Bibione, città metropolitana e Friuli

Convegno "San Michele al Tagliamento – Bibione: Città metropolitana e provincia di Pordenone? Quale opportunità?"

Convegno “San Michele al Tagliamento – Bibione: Città metropolitana e provincia di Pordenone? Quale opportunità?”

Lunedì 10 dicembre 2012 alle ore 21.00, presso il Cinema Parrocchiale al Giovane, Piazzale della Chiesa a Bibione, si terrà il convegno “San Michele al Tagliamento – Bibione: Città metropolitana e provincia di Pordenone? Quale opportunità?
Interverranno:
Elio De Anna, Assessore regionale agli Enti Locali del Friuli Venezia Giulia;
Moreno Teso, Consigliere Regionale del Veneto;
Pasqualino Codognotto, Sindaco del Comune di San Michele al Tagliamento;
Edi Terrida, presidente del “Comitato 2012 pro Friuli”di San Michele al Tagliamento.

In una nota apparsa su “Il Giornale del Friuli”, Il “Comitato 2012 pro Friuli” fa presente che inizierà la raccolta delle firme per arrivare al referendum di aggregazione al Friuli già nel 2013.

Facebooktwitterpinterestlinkedinmail
Aumento Iva a Luglio

Aumento dell’Iva a Luglio 2013 e turismo

Aumento Iva a Luglio

Aumento Iva a Luglio

L’aumento delle aliquote Iva, previsto dalla Legge di Stabilità, che scatterà da Luglio 2013, sarà di 1 punto percentuale, rispettivamente dal 10% all’11% e dal 21% al 22%.

L’aumento è stato giustificato, come si legge nella relazione tecnica, dalla necessità di reperire risorse ma avrà forti ripercussioni sul mercato turistico e quindi sull’economia di Bibione oltre che l’aumento dei prezzi anche per i tempi di applicazione.

Considerato l’andamento degli ultimi anni, è facile infatti prevedere luglio, momento di massima concentrazione del lavoro della stagione estiva, sarà reso ancora più difficile a causa della concentrazione di una fetta consistente delle transazioni cui si sommerano gli adempimenti burocratici legati all’aggiornamento della nuova aliquota dell’Imposta sul valore aggiunto.

Inoltre l’aumento dell’Iva, andrà ad incidere sul prezzo finale di vendita dei soggiorni e servizi turistici, un fattore che è purtroppo sempre più determinante nella scelta dei clienti.

Facebooktwitterpinterestlinkedinmail
Bibione serata su Picasso

Serata dedicata a Picasso a Bibione

Bibione serata su Picasso

Bibione serata su Picasso

In occasione della mostra su Picasso a Palazzo Reale a MILANO (20 Settembre 2012 – 6 Gennaio 2013), la Libreria “Punto e Virgola” di Bibione, organizza per Giovedì 6 Dicembre 2012 alle ore 20.00, una serata dedicata al grande artista spagnolo durante la quale, la dottoressa Martina Corazza parlerà appunto di Pablo Picasso e delle sue opere.

Maggiori informazioni:
Libreria Punto e Virgola
Corso del Sole, 167
30020 Bibione
tel. 0431 437484

Facebooktwitterpinterestlinkedinmail
Efisio Pistis

Bibione nella canzone napoletana

Efisio Pistis

Efisio Pistis

A volte navigando sul web, alla ricerca di informazioni, capita di trovare dei contenuti totalmente diversi da quelli cercati ma comunque curiosi o degni di nota.

Questa volta ci siamo imbattuti per caso in un video caricato su YouTube:

Si tratta della canzone “Bibione mia” cantata da Efisio Pistis (scritta da Gaetano Pistis) dedicata a Bibione pineda, località dove egli andava a cantare durante le estati.

Certamento un pezzo di storia che lega Bibione alla canzone napoletana.

Cercando notizie sul cantante per integrare questo post, ne abbiamo trovato un altro condiviso su una pagina di Facebook dedicata dal figlio o figlia a lui e a ed ai suoi colleghi/amici
Vincenzo Improta (cantante) detto “Vicienz’ brillante o Vicienz’ ‘a radio, Giuseppe De Blasio (fisarmonicista) detto Peppe e Donato Faraco (mandolinista) detto ‘o mbrellariello.

La canzone s’intitola “Bibione sei tu” ed è dedicata dai posteggiatori Napoletani a Bibione Pineda. Scritta dal maestro Crispino (alla fisarmonica) e cantata sempre da Efisio Pistis.

Il video è visualizzabile al link: http://it-it.facebook.com/video/video.php?v=396259117062406

Efisio Pistis nasce a Napoli il 22/02/1918 dedica la sua vita alla canzone classica napoletana Pistis Efisio ci lascia il 29/05/2011

Facebooktwitterpinterestlinkedinmail