Archivio mensileDicembre 2012

Bibione, la spiaggia

Mini proroga concessioni demaniali, insoddifazione dei balneari Veneti

Bibione, la spiaggia

Bibione, la spiaggia

In vari post precedenti, avevamo spiegato della Direttiva Bolkestein e del problema delle concessioni demaniali, che interessano oltre a Bibione, tutte le spiagge del Veneto e d’Italia.

Recentemente la scadenza per l’applicazione in Italia della Direttiva Comunitaria è stata prorogata di 5 anni, ma tale decisione non è stata ben accolta dagli operatori ed imprenditori di Bibione, Caorle, Jesolo, Cavallino, Eraclea e Chioggia interessati dal problema, per i quali lo spostamento nel tempo non è una soluzione.

Questa è un’arma a doppio taglio che non risolve un bel niente – aveva dichiarato a freddo Pasqualino Codognotto – anche in questo caso dobbiamo aspettare e avere pazienza” ed ora la discussione continua in tutte le località balneari della costa veneziana con gli operatori delle spiagge, che tramite le rispettive associazioni, si stanno dando da fare per cercare di cambiare le decisioni del Governo e dell’Unione Europea.

Flavio Maurutto, Presidente di Union Mare Veneto, il sindacato dei balneari, si è recato a Roma ed ha dichiarato: “Una proroga di 5 anni comunque non è quello cui miriamo, qui si tratta di far rispettare diritti acquisiti a suo tempo con una legge italiana, quando si ragionava nei termini di sei più sei anni. Noi riteniamo che una data giusta possa essere il 2030 che garantirebbe se non altro gli imprenditori che potrebbero rientrare dagli investimenti fatti finora“.

Cinque anni sono sempre pochi – afferma Renato Cattai della Federconsorzi di Jesoloe poi non riusciamo ancora a capire cosa succederà alla Spagna che sembra aver ottenuto molto di più. Senza contare che i 5 anni, vista la posizione del Governo, non sono ancora certi. Il Governo potrebbe porre la fiducia e mettere ancora tutto in discussione. Dobbiamo far capire che la nostra categoria ha investito per migliorare servizi e strutture nel corso degli anni ed è giusto che ora abbia il tempo per trarne il giusto profitto“.

Questi cinque anni di proroga non consentiranno in ogni caso di agevolare gli investimenti che sarebbero troppo limitati nel tempo. – ha dichiarato dichiarato Luciano Striuli, Sindaco di CaorleSperiamo che vi sia ancora spazio per ottenere una proroga di durata maggiore considerato che l’iter legislativo si concluderà entro il 24 dicembre con la conversione in legge del decreto sviluppo“.

È impensabile che l’Unione Europea imponga certi parametri. – ha continuato Sabrina Teso, Vicesindaco di CaorleOvviamente si tratta di un mio pensiero che però sicuramente condivideranno anche i miei colleghi della vicina Bibione, ma credo che la direttiva dovrebbe essere abolita definitivamente lasciando agli imprenditori la possibilità di fare progetti ed investimenti a lungo termine“.

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail
Google Zeitgeist 2012

Le parole più cercate in Italia su Google nel 2012

Google Zeitgeist 2012

Google Zeitgeist 2012

A poche settimane dalla fine dell’anno è online il “Google Zeitgeist 2012“, ovvero la classifica annuale delle parole più digitate sul motore di ricerca di Google, sia a livello mondiale che divise per paese.

Zeitgeist significa “spirito dei tempi” e le classifiche compilate da Google sono una fotografia di quello che succede nel mondo e di quello che interessa agli utenti della rete, fatta analizzando 1,2 trilioni di ricerche in 146 lingue.

Le 10 parole più cercate in assoluto in Italia nel 2102 sono state:
1)  Facebook
2)  YouTube
3)  Libero
4)  Google (ndr, perchè cercare Google su Google ?)
5)  Meteo
6)  Ebay
7)  Traduttore
8)  Yahoo
9)  Virgilio
10) Trenitalia

Le 10 parole “di tendenza” sono invece state:
1)  Terremoto
2)  Ingv
3)  Lucio Dalla
4)  Zalando
5)  Costa Concordia
6)  Calcolo IMU (tema molto sentito in questi ultimi mesi dell’anno)
7)  Sara Tommasi
8)  Akinator
9)  Pulcino Pio
10) Italo

Il report è poi suddiviso in varie categorie tematiche: “Persone”, “Concerti”, “Mostre”, “Film (cinema)”, “Libri”, “Biglietti per partite di calcio”, “Come fare a…”, “Che cosa significa…?”, “Ricette”, “Aree su Google Maps”, “Ricerche locali su Google Maps”.

Riportiamo le 2 classifiche che interessano direttamente il mondo del turismo:

Aree su Google Maps
1)  Cinque Terre
2)  Gargano
3)  Gatteo Mare
4)  Argentario
5)  Salento
6)  Cilento
7)  Porto Selvaggio
8)  Marina di Cinisi
9)  Eolie
10) Pinzolo

Non ci aspettavamo di trovare fra le prime 10 nella lista “Bibione”, ma qualche località del Veneto (vedi Venezia, Verona, Lago di Garda, Dolomiti, ecc…)

Ricerche locali su Google Maps
1)  Hotel
2)  Camping
3)  Agriturismo
4)  Ristorante
5)  B&B
6)  Pizzeria
7)  Parcheggio
8)  Bar
9)  Supermercato
10) Poste

Qui invece un “appartamento” o “residence” non ci stava male 😉

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail
Statistiche turismo

Estate 2012, secondo studio CSE il turismo verso l’Italia ha tenuto

Statistiche turismo

Statistiche turismo

Secondo uno studio del Centro Studi Socio-Economici (Cse) di Pragma eseguito per conto della Banca d’Italia, sull’analisi dei flussi di viaggiatori incoming (turisti stranieri in vacanza in Italia) e outgoing (tursiti Italiani in viaggio verso destinazioni estere) durante l’estate (2011 e 2012) è emerso che il turismo inbound o incoming ha tenuto rispetto al 2011.

Il numero di stranieri che l’estate scorsa ha visitato l’Italia è infatti rimasto, secondo tale studio, quasi invariato rispetto all’anno precedente con 26,2 milioni di viaggiatori, un aumento della spesa complessiva pari a 12 miliardi di euro (+4,3 per cento su base annua) ed una spesa media pro capite passata da 439,00 a 456,00 euro.

La maggior parte dei turisti in arrivo in Italia proveniva dall’Europa, con al primo posto i viaggiatori tedeschi (17,6% del totale), seguiti da francesi (13,9%) e svizzeri (13,6%).

La preferenza è andata per soggiorni in alberghi e villaggi turistici.

Il numero dei viaggiatori outgoing è invece calato da 18 a 17,7 milioni con una spesa complessiva di 7,2 miliardi di euro ed una spesa pro-capite quasi invariata (dai 414,00 Euro del 2011 ai 407,00 Euro del 2012).

Nei prossimi post commenteremo i dati relativi a Bibione pubblicati dall’Ufficio Studi & Statistica dell’A.P.T. della Provincia di Venezia.

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail
Regione Veneto

Progetto da 450 mila euro del Veneto per promuovere le spiagge sul mercato tedesco

Regione Veneto

Regione Veneto

La Giunta Regionale del Veneto ha recentemente approvato il progetto “Promozione sul mercato di lingua tedesca delle spiagge di Venezia e del Parco del Delta del Po“, con un investimento di 450 mila euro.

L’iniziativa – ha dichiarato l’assessore Marino Finozzi – coinvolge tutti i Consorzi di Promozione turistica del litorale veneto: “Bibione Live“, “Caorle e Venezia Orientale”, “Jesolo – Eraclea”, “Parco turistico di Cavallino Treporti”, “Promovenezia e ChioggiaSì”, “Card del Po”; quest’ultimo svolge il ruolo di capofila“.

Il progetto nasce dalla constatazione che il segmento balneare è quello che segna il più alto numero di presenze nella Regione, con circa il 40 per cento dei pernottamenti totali – ha aggiunto l’assessore – e che, da soli, gli ospiti di lingua tedesca, dalla Germania e dall’Austria, sono ogni anno circa 2 milioni e mezzo, facendo registrare circa 20 milioni di presenze, ovvero il 30 per cento di tutte le presenze turistiche del Veneto. I turisti di lingua tedesca trascorrono nelle nostre località di mare il periodo più lungo dell’anno per le ferie, spesso preferendo formule di ricettività a contatto con la natura, vivendo il mare e l’entroterra in modo completo, dedicando comunque alcune giornate o alla visita delle città d’arte o all’acquisto di prodotti tipici del territorio“.

L’iniziativa consisterà di inserzioni pubblicitarie su RTV (la più grande testata settimanale della Germania con una tiratura di 8 milioni e mezzo), allegati ad oltre 200 quotidiani regionali ed una campagna immagine web on-line su varie piattaforme specializzate nel settore viaggi e turismo.

Sarà anche effettuata un’analisi dell’efficacia della campagna promozionale da parte di un organismo indipendente, per valutare l’attività di comunicazione svolta sulla base del numero di contatti e conseguentemente del costo di ogni di essi.

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail
Spiaggia di Bibione Lunedi mattina

Bibione, neve e previsioni

Spiaggia di Bibione Lunedi mattina

Spiaggia di Bibione Lunedi mattina

Venerdì pomeriggio intorno alle ore 17.00, ha iniziato a nevicare su Bibione e su tutto il Nord Adriatico, continuando per tutta la notte.

Al mattino, la spiaggia e le strade della città di Bibione erano candide e coperte da un manto bianco di alcuni centimetri di neve che ancora è presente a macchie.

Dopo questo freddo week-end, per la settimana appena iniziata, la situazione non cambia di molto e si prevedono giornate soleggiate ma gelide, specialmente al mattino.

Con l’arrivo dei venti da Sud, da Giovedì la temperatura dovrebbe alzarsi, con il rischio però di altre nevicate.

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail