Archivio dei tag entroterra

frontale a San Mauro

Violento frontale a San Michele al Tagliamento

frontale a San Mauro

frontale a San Mauro

La sera della vigilia di Natale due auto si sono scontrate violentemente in via Pordenone, in località San Mauro, a San Michele al Tagliamento.

Nell’incidente sono rimasti coinvolti due automobilisti, uno dei quali, Jari Colusso, 27 anni di San Michele al Tagliamento, è rimasto gravemente ferito ed è finito all’ospedale di Udine, dove è tuttora ricoverato in terapia intensiva con prognosi riservata.

Il conducente dell’altro mezzo, Matteo Orso, 23 anni di Cervignano del Friuli, ha invece riportato solo escoriazioni e contusioni guaribili in una ventina di giorni. Era stato soccorso e trasportato dall’ambulanza del 118 all’ospedale di Portogruaro dove è già stato dimesso.

Secondo la ricostruzione dei vigili urbani di San Michele al Tagliamento, che si sono occupati dei rilievi, l’impatto è avvenuto verso le ore  21.00 di sabato, tra una Fiat Punto e una Opel Opc che viaggiavano in direzione opposte: la Punto, guidata dal 27enne stava uscendo da via Guardia Vecchia mentre la Opel viaggiava su via Pordenone, dove è avvenuto lo scontro, in direzione Malafesta.

Nell’urto entrambe le auto sono state ridotte ad un ammasso di lamiere bloccando i due giovani all’interno dell’abitacolo ed il motore della Punto è sbalzato a terra per una decina di metri.

Sul posto sono accorse due ambulanze e poichè le condizioni di Colusso che aveva perso coscienza e riportata un profondo trauma cranico sono risultate subito gravi, i sanitari hanno disposto l’immediato trasporto all’ospedale di Udine.
Anche se il suo quadro clinico è rimasto stazionario per tutta la giornata di Natale e di Santo Stefano, i medici sono preoccupati per le gravi lesioni alle testa ed al torace e quindi la prognosi rimane riservata.

La sera dell’incidente, oltre alla polizia locale che è accorsa subito sul posto, è intervenuta anche una pattuglia dei carabinieri per la deviazione del traffico che paralizzato per circa un’ora.
I due mezzi sono stati sequestrati dall’autorità giudiziaria per le necessarie indagini.

Facebooktwitterpinterestlinkedinmail
Furto con scasso

Catturati a Bibione ladri sospettati di decine di colpi nel Portogruarese

Furto con scasso

Furto con scasso

Sono stati arrestati a Bibione, dalla polizia locale due rapinatori della banda della “Banda dell’ora di cena”, come qualcuno li aveva chiamati, che proprio all’ora di cena mettevano a soqquadro appartamenti ed abitazioni, rubando tutto quello che capitava loro a tiro e a cui le forze dell’ordine attribuiscono almeno una decina di colpi in abitazioni del Portogruarese.

I due, Giuseppe Cavagna di 51 anni di Voghera e Gregor Balent di 27 anni da Lubiana erano entrambi domiciliati a Bibione.

Forzavano poste e finestre degli appartamenti e delle case e portavano via televisori ed altre apparecchiature elettroniche ed elettriche, ma anche attrezzature da lavoro quali trapani e compressori, ma anche qualunque oggetto facilmente collocabile sul mercato.

Il loro raggio d’azione, secondo il comandante Andrea Gallo, si estendeva non solo fuori Bibione, ma probabilmente anche nei paesi limitrofi, tanto che con la collaborazione della Polizia Slovena, si sta indagando se i malviventi avevano portato all’estero parte del frutto delle loro rapine.

I ladri agivano sempre con la stessa tecnica: arrivavano tra le 18 e le 20, scassinavano la porta o la finestra dell’abitazione e la ripulivano di televisori, computer, gioielli, contanti e talvolta anche utensili. Tutta merce che secondo gli inquirenti doveva andare oltre confine.

Alcune sere fa, alcuni agenti in borghese in perlustrazione a caccia dei malviventi, li avevano notati mentre stavano uscendo da un residence con alcuni scatoloni e li hanno seguiti fino a raggiungerli di fronte alla loro abitazione.

Dopo averli fermati e chiesto chiarimenti su un televisore ed alcune apparecchiature che avevano in auto, non convinti delle loro spiegazioni, gli agenti della polizia locale hanno deciso di procedere ad una perquisizione dell’appartamento dove sono stati rinvenuti numerosi oggetti di un certo valore oltre ad apparecchiature elettriche ed elettroniche già riconosciute e riconsegnate ai legittimi proprietari.

“Siamo riusciti – ha sottolineato il comandante Andrea Gallo – a consegnare alla giustizia questi due personaggi che stavano creando un crescente allarme sociale oltre a causare danni notevoli alle proprietà dei cittadini”.

Facebooktwitterpinterestlinkedinmail
Villa Manin a Passariano

Villa Manin, programma eventi 2012

Villa Manin a Passariano

Villa Manin a Passariano

La stagione 2012 di Villa Manin a Passariano, sarà caratterizzata da 16 eventi espositivi, i cui dettagli sono stati illustrati pochi giorni fa da Enzo Cainero, commissario straordinario dell’Azienda speciale, nel corso di una conferenza stampa tenutasi a Udine alla presenza dell’assessore regionale alla Cultura Elio De Anna, del sopraintendente Luca Caburlotto, del presidente della Fondazione CRUP Lionello D’Agostini e del direttore del Museo diocesano Giuseppe Bergamini.
Evento clou sarà quello in programma dal 14 dicembre 2012 al 7 aprile 2013, quando l’edificio centrale ospiterà la mostra dedicata a Giambattista Tiepolo che ripercorrerà l’intera e complessa parabola artistica del pittore.
Il binomio tra quest’ultimo e Villa Manin rievoca l’evento realizzato nel 1971 quando venne celebrata la ricorrenza dei 200 anni dalla morte del  protagonista dell’arte settecentesca in Europa.
“Per l’occasione – ha spiegato Cainero – arriveranno in Friuli Venezia Giulia, opere pregiate da tutto il mondo. Abbiamo già le conferme di tele dei più prestigiosi musei quali Metropolitan, Ermitage, Louvre e di altre pinacoteche. Ma ci saranno anche pregiatissimi pezzi di proprietà della fondazione Cariplo di Milano e uno di grandi dimensioni proveniente da Este”.
“La mostra realizzata a Villa Manin – ha aggiunto Cainero – dà spazio in modo molto completo all’intero percorso artistico di Tiepolo, dalla giovinezza fino alla maturità, con una ricostruzione filologica di grande spessore seguita dai curatori della mostra”.

Appena terminerà l’attuale mostra dell’Espressionismo tedesco, il 23 marzo si alzerà il sipario sulla rassegna dedicata al “Realismo socialista in Cecoslovacchia”. In cento opere tra quadri, scultura e grafica si ripercorrerà l’intero arco legato alla produzione artistica di questo Paese tra il 1948 e il 1989.
Parallelamente all’esposizione – che ha ottenuto il patrocinio del comune di Praga, dell’Ambasciata della Repubblica Ceca a Roma e taliana a Praga – verrà realizzata anche una missione che vedrà protagonisti alcuni imprenditori nel settore dell’agroalimentare, turismo, arredamento e design. Dal 20 luglio al 4 novembre, invece, alcuni tra i più importanti stilisti italiani quali Versace, Cappucci, Ungaro, Fendi, Missoni, Armani, Marras, Gigli, Ferretti, Valentino, Coveri esporranno un centinaio di costumi originali realizzati per famosissime rappresentazioni teatrali ed operistiche.
Nell’esedra di Levante, invece, otto saranno le esposizioni programmate.
Si comincia con la già presente mostra sui presepi che lascerà poi spazio a quella degli arrotini della Val Resia (11 febbraio-4 marzo) ed Intergraf Alpe Adria (20 febbraio-1 aprile).
Quindi la mostra personale dei tre artisti Roberto Raschiotto, William Zanghi e Matteo Bergamasco (aprile-maggio), seguita da quella delle opere della Scuola mosaicisti del Friuli di Spilimbergo in occasione dei 90 anni di attività dell’istituto regionale.
Infine le iniziative dedicate all’artista sloveno Joze Chiua ed al pordenonese Euro Rotelli.
Nel parco, invece, continuerà l’esperienza del simposio di sculture su pietra mentre nella piazza tonda, la cui pavimentazione è stata confermata a manto erboso, verranno ospitate quattro manifestazioni: un torneo degli arceri (maggio-giugno), la marcia dei due parchi, Volley in Villa con 20 campi di pallavolo su erba ed infine il Baseball Day.

Facebooktwitterpinterestlinkedinmail
Fattorie didattiche aperte 2011

9° giornata delle “Fattorie Didattiche aperte”

Fattorie didattiche aperte 2011

Fattorie didattiche aperte 2011

Domenica 9 ottobre 2011, in Veneto, viene riproposta la giornata delle “Fattorie Didattiche aperte“, un occasione per stare a diretto contatto con chi vive e lavora ogni giorno le nostre campagne e far meglio conoscere a tutti, il mondo dell’agricoltura, toccando con mano, assaggiando e vivendo la vita rurale.

Alla manifestazione, ormai giunta alla nona edizione, aderiscono 152 fattorie da tutta la regione, che apriranno le loro porte a gruppi, singoli e famiglie desiderosi di imparare e gustare saperi e sapori.

Le visite sono gratuite ma è richiesta la prenotazione nelle fattorie didattiche prescelte.

Le aziende, agricole e agrituristiche,aderenti all’iniziativa, sono tutte iscritte nell’Elenco regionale delle Fattorie Didattiche e propongono un programma molto vario che va dalla conoscenza delle vacche con gare di mungitura, all’osservazione di sciami di api in volo, alle passeggiate su pony o asinelli, alla scoperta dei pollai, delle conigliere e degli animali da cortile, alle escursioni nella natura alla ricerca della fauna selvatica, ai laboratori didattici dove sarà possibile fare il pane, dolci, formaggi, succhi e marmellate, ai laboratori artistici fino alle favole e racconti dei nonni e la riscoperta di giochi antichi, nelle aie e nei cortili.

La Giornata è organizzata dalla Regione del Veneto – Assessorato al Turismo, in collaborazione con le Organizzazioni agricole di categoria (Coldiretti, Confagricoltura, CIA e Copagri) e le Associazioni Agrituristiche regionali (Terranostra, Agriturist, Turismoverde e Agrivacanze).

Maggiori informazioni sono disponibili sul sito della regione veneto all’indirizzo: http://www.regione.veneto.it/Economia/Agricoltura+e+Foreste/Agroalimentare/Fattorie+didattiche/Giornata-aperta.htm

Facebooktwitterpinterestlinkedinmail
Festival dell'Aria

Salone del volo – Festival dell’Aria 2011 a Venezia

Festival dell'Aria

Festival dell'Aria

Torna il prossimo week-end, dal 23 al 25 Settembre, presso l’Aeroporto Nicelli del Lido di Venezia, l’edizione 2011 del più importante appuntamento dedicato al volo e all’aria della provincia di Venezia: il Salone del Volo – Festival dell’Aria 2011.

Il Salone presenterà tre aree espositive: una dedicata ai nuovi modelli di aviazione generale e ultraleggera, una all’usato di qualità, all’accessoristica e all’abbigliamento ed infine una dedicata all’avioturismo, con stand promozionali di aviosuperfici.

Il Festival prevede inoltre un programma di convegni, manifestazioni e incontri a tema che si svolgeranno durante le tre giornate della manifestazione.

Spettacoli ed eventi extreme animeranno la manifestazione.

Maggiori informazioni sul sito www.festivaldellaria.it.

Facebooktwitterpinterestlinkedinmail