Archivio dei tag Venezia

Cosa fare a Bibione in caso di pioggia

Cosa fare a Bibione in caso di pioggia: 6 buoni motivi per scegliere Bibione!

Hai controllato le previsioni meteo e hai visto che per la settimana a Bibione che hai prenotato prevedono qualche giorno di pioggia? Non ti scoraggiare. Ci sono almeno 6 buoni motivi per scegliere Bibione anche in caso di pioggia.

  1. Le terme di Bibione, consigliate anche per le famiglie con bambini, sono un’ottima occasione per unire benessere e salute con divertimento. Ampie piscine di diverse altezze pensate anche per i bambini.
  2. Approfitta delle palestre a Bibione scegliendo tra:
    – Fitness Bibione Capalonga, Viale Laguna 14;
    – Fitness Bibione Thermae, Via delle Colonie 3
    Ma puoi sempre informarti se nell’albergo in cui hai prenotato la tua vacanza a Bibione ha la palestra interna oppure se possiede qualche particolare convenzione con le terme;
  3. I vigneti biologici di Lison Pramaggiore, le cantine aperte e i prodotti tipici del territorio, a pochi chilometri di strada, sono tutti da scoprire;
  4. Un po’ di shopping non guasta mai. Ecco l’elenco di alcuni centri commerciali vicini a Bibione:
    – Centro Commerciale Adriatico 2, via Prati Guori, 29 a Portogruaro (Ve);
    – Brico IO, via Arma Aeronautica 18 a Portogruaro (Ve);
    – Designer Outlet, via Marco Polo 1 a Noventa di Piave (Ve);
    – Ikea Villesse, località Maranuz 1 a Villesse;
    – Conforama a Palmanova.
  5. Visitare le più belle città d’arte vicino a Bibione come Portogruaro, Concordia Sagittaria, Udine, Trieste e Venezia, facilmente raggiungibili in treno e con i mezzi pubblici;
  6. Se non piove ma è una giornata un po’ incerta, puoi portare i tuoi figli a visitare il Parco Zoo di Lignano e trascorrere una giornata in allegria con la famiglia oppure fare un bel giro in bici lungo le tante piste ciclabili per scoprire non solo il lungo mare ma anche la bellissima entroterra.

Bibione è la vacanza ideale al mare…anche in caso di pioggia. Non esitare di scegliere Bibione e cerca subito la migliore offerta speciale per i tuoi giorni di riposo e relax.

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

Con il nuovo logo nasce il brand dei gondolieri veneziani

Logo Associazione Gondolieri Venezia

Logo Associazione Gondolieri Venezia

Alcuni giorni fa, nella Scuola di San Teodoro, Aldo Reato, presidente dei bancali (l’associazione dei gondolieri) e Giuliano Ceccato, vice presidente dei negozi Emilio Ceccato del gruppo Duca D’Aosta, hanno presentato il nuovo logo che prossimamente vedremo sulle divise dei gondolieri veneziani.
Il logo, realizzato dall’Ufficio Stile del Duca D’Aosta, negozio fondato nel 1902 a Rialto da Emilio Ceccato, rappresenta il leone di San Marco fra due tipici pettini o ferri di prua (in veneziano fero da próva o dolfin) che caratterizzano le gondole.
Oggi dopo circa 1.100 anni di storia – ha dichiarato Aldo Reato, Presidente della Associazione Gondolieri di Venezia – la nostra categoria si fregia di un “marchio” esclusivo, registrato a livello mondiale, che tutela l’immagine e la tradizione dell’arte del gondoliere, un’arte tutta veneziana, la voga veneta su gondola.
Tutti i nostri 433 associati hanno aderito con entusiasmo a questo impegno di riqualificazione del ruolo del gondolieri come custodi delle tradizioni veneziane, partendo dal nostro abito.
Questo sarà il primo passo per sviluppare altri progetti di salvaguardia della tradizione.
Investire i proventi per la salvaguardia delle tradizioni veneziane ci rende molto fieri e ci permette di far rivivere un sogno“.
Ne è già nato un brand e magliette (34,00 Euro), polo (49,00 Euro), pantaloni e l’inconfondibile cappello, verranno venduti nei negozi Duca D’Aosta e le royalties “Non andranno in tasca a nessuno – ha sottolineato lo stesso Reato – ma useremo il ricavato per la salvaguardia della tradizione, finanziando magari una scuola di carpentieri, i maestri d’ascia o una borsa di studio“.
Il tutto è stato studiato nei minimi particolari, come lo spazio fra una riga e l’altra che sarà esattamente di 2,4 centimetri ed il bordo interno in cuoio del capello per prevenire irritazioni a causa del sudore.
Fra le particolarità, piegando la base circolare del cappello, si sentirà un particolare suono che, pare in passato servisse per richiamare le donzelle.

Tantissimi fra i turisti che si recano in vacanza a Bibione, fanno durante il soggiorno almeno una escursione a Venezia, chi con mezzi popri, chi con la crociera che parte da Porto Baseleghe (davanti al ristorante ai Casoni), chi con il biglietto di linea (bus + barca) dell’Atvo, chi con le varie escursioni con accompagnatore (venezia di giorni, venezia di notte, venezia e le isole, ecc…).
Anche se la stagione volge ormai al termine, gli ultimi vacanzieri, potranno quindi presto ammirare le nuove divise dei gondolieri veneziani.

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail
Carnevale di Venezia

Carnevale di Venezia 2015, eventi e cibo

Carnevale di Venezia

Carnevale di Venezia

Il tema del Carnevale di Venezia 2015, che si svolgerà quest’anno dal 31 gennaio al 17 febbraio 2015 (giorno di Martedì grasso), è il cibo ed i piaceri e la tradizione della tavola, collegato al tema dell’Expo di Milano con il titolo “La Festa più golosa del mondo!“.

Il programma si aprirà con la “Festa Veneziana“, con 2 cortei sull’acqua, di cui uno accompagnato, in Punta della Dogana, dalle note del pianista fuoriposto, Paolo Zanella, sospeso a sei metri d’altezza.

In questa edizione il fulcro degli eventi serali sarà l’Arsenale dove sarà possibile assistere a spettacoli a fior d’acqua tra magia, teatro, musica ed effetti pirotecnici.

Piazza San Marco decorata da trionfi di cibo e ghirlande di vegetali e con scenografie curate dal Teatro la Fenice, sarà il cuore pulsante della festa con 3 grandi eventi:
la Festa delle Marie del 7 Febbraio 2015;
il Volo dell’Angelo del 8 Febbraio 2015;
il Volo dell’Aquila dal Campanile di San Marco del 15 Febbraio 2015.

Il magico banchetto – Una favola del cibo a Venezia“, il 31 gennaio aprirà la festa dal Rio di Cannaregio con 4 mongolfiere di 6 m di diametro sospese nel cielo.

Tra i vari appuntamenti, i buongustai dovranno segnarsi, la “Festa Querinissima“, un goloso evento incentrato sul baccalà, con degustazioni e show cooking, che porterà gli sotto gli antichi archi della Pescheria di Rialto, sabato 7 Febbraio dalle ore 12.00, la tradizione culinaria del baccalà alla vicentina e baccalà mantecato.

Domenica 8 Febbraio invece ci sarà la rievocazione della consegna da parte di Pietro Querini al doge Foscari dei primi stoccafissi delle isole Lofoten.

L’evento “Tentazioni” che si ripeterà in più date (7,8, 12, 13, 14, 15, 16 e 17 Febbraio) a Torre di Porta Nuova non sarà solo una cena, ma una serata magica ed un’esperienza esclusiva con un ricco menù curato dal veneziano Antonio Vianello e dal suo chef e le emozionanti performance di artisti internazionali di Nu’Art con acrobazie aeree e scenografie realizzate ad hoc per travolgere gli ospiti con immagini, colori, suoni e sapori per scoprire un’altra Venezia.

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail
Bibione, il faro di Punta Tagliamento

Progetto “Bibione 5 aquae” all’esposizione Aquae Venezia 2015

Bibione, il faro di Punta Tagliamento

Bibione, il faro di Punta Tagliamento

“Bibione 5 aquae” è il nuovo brand con cui Bibione parteciperà, con un proprio stand espositivo, all’esposizione Aquae Venezia 2015 che si terrà dal 3 maggio 2015 al 31 ottobre 2015. Il progetto ed il nome puntano a valorizzare il grande patrimonio naturalistico della località balneare veneta, racchiuso da forme d’acqua dalle caratteristiche diverse ma complementari tra loro: dall’acqua fluviale a quella marina, dall’acqua lagunare e della Litoranea veneta a quella termale. Il progetto “Bibione 5 aquae”, pur nascendo con una vocazione turistica, non può prescindere dal suo aspetto prettamente scientifico legato al fenomeno dell’erosione costiera, di quel tratto di sabbia finissima e dorata che confina con il fiume Tagliamento, l’ultimo fiume alpino ancora allo stato naturale che se da una parte esercita un’azione di erosione della sabbia, dall’altra è ancora in grado di produrne, nelle acque del mar Adriatico, grandi depositi naturali dove poterla recuperare. “E proprio sulle modalità di recupero della sabbia, – spiega Vania Prataviera, Presidente della Bibione Spiaggia Srl – è nato il progetto del sabbiodotto i cui lavori di realizzo partiranno nel mese di febbraio 2015. Un’opera fondamentale che con la Regione Veneto, il comune di San Michele al Tagliamento e i concessionari di spiaggia, ci ha visti seduti allo stesso tavolo per firmare un protocollo d’intesa che porterà ad interventi di ripascimento del litorale ad impatto ambientale zero, operando nel completo rispetto del nostro patrimonio naturalistico.” E’ proprio nell’aver individuato una soluzione concreta e scientifica al problema dell’erosione che è nata la possibilità di partecipare all’esposizione collaterale all’EXPO, Aquae Venezia 2015, raccontando Bibione come un’isola circondata da cinque acque che regalano scenari naturalistici unici, partendo proprio dal Tagliamento, fiume dalle biodiversità uniche che hanno suscitato l’interesse dell’Unesco, che sfocia nel mar Adriatico, in quelle acque salate che, verso ovest, si intrecciano con quelle salmastre della laguna e della Litoranea veneta, idrovia che segna il confine con l’entroterra di Bibione, lo stesso dove sgorgano naturali le acque termali.

Fenicotteri a Bibione

Fenicotteri a Bibione

“Microcosmi fatti di acque e luce, di voli di aironi e fenicotteri, dai ritmi placidi, – conclude Vania Prataviera – per nulla lontani dalla spiaggia e dalle frizzanti vie del centro. Luoghi straordinari che meritano di essere scoperti e visitati perché in grado di stupire e sorprendere grazie alla loro costante mutabilità. Senza dimenticare che le nostre acque, unitamente al patrimonio naturalistico e al polo turistico, vantano la certificazione ambientale EMAS dal 2002, data in cui Bibione risultò il primo polo turistico, a livello europeo, ad ottenerla. Con la partecipazione all’esposizione Aquae Venezia 2015 desideriamo quindi trasmettere e condividere la soluzione adottata per contrastare l’erosione costiera e, contestualmente, consolidare forme di un turismo slow ed ecosostenibile, in linea con le politiche di salvaguardia ambientale attuate sino ad oggi”.

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail
Bibione, il faro

Video “Bibione, mare in Italy”, non solo mare…

Bibione, il faro

Bibione, il faro

Oggi pubblichiamo un video da YouTube dal titolo “Bibione, mare in Italy” dove viene presentata, in Italiano, Bibione e la sua ampia spiaggia, le terme, gli sport,  i divertimenti, le strutture ricettive, i ristoranti, il porto turistico, il Faro, ecc… ma anche i suoi dintorni (Venezia, Treviso, Portogruaro, Sesto al Reghena, le Ville Venete… ma anche il Friuli Venezia Giulia con Aquileia, Cividale e Trieste).

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail