Archivio dei tag notizie

Sole e caldo

Caldo estivo in arrivo nei prossimi giorni

Sole e caldo

Sole e caldo

Gli esperti dei maggiori siti e portali di previsioni meteo, quali “ilmeteo.it” e “3bmeteo.com”, hanno previsto l’arrivo di una bolla di aria calda che da oggi salirà dall’Africa verso l’Italia, facendo salire le temperature ogni giorno, fino a raggiungere, nella seconda parte della settimana, tra giovedì e sabato, valori anche superiori ai 30°c, tipici di agosto (8° sopra le medie stagionali di Maggio).

Sul Nord Italia e a Bibione non durerà però molto. Già da Domenica infatti, potrebbero arrivare forti temporali, accompagnati anche da grandinate e vento e per la prossima settimana sono  previste  correnti più fresche dall’Atlantico che, dopo questo anticipo di estate, riporteranno i normali valori primaverili.

Facebooktwitterpinterestlinkedinmail
pesca in Veneto

Investimento di oltre un milione e mezzo per il settore pesca

pesca in Veneto

pesca in Veneto

E’ stato firmato, nei giorni scorsi, tra associazioni di categoria (Agci Agrital, Confcooperative Venezia, Coldiretti Venezia-Impresa Pesca, Legacoop Veneto e Unci Veneto), enti locali (i Comuni di Caorle, Cavallino, San Michele al Tagliamento e Venezia, nonché la Provincia) ed alcune realtà del territorio quali l’Apt, Vegal e Venezi@Opportunità, un protocollo d’intesa per lo sviluppo delle aree costiere, allo scopo di rafforzare la competitività del settore della pesca, tutelare l’ambiente, favorire la rete tra le zone di pesca.

L’iniziativa servirà a dare vita a un Gruppo di Azione Costiera Veneziano (Vegac), nel territorio dei comuni di San Michele al Tagliamento (Bibione), Caorle, Eraclea, Jesolo, Cavallino-Treporti e le Municipalità di Venezia-Murano-Burano (isola di Burano) e di Lido-Pellestrina (isola di Pellestrina) ed interesserà un’area complessiva di circa 625 chilometri quadrati, comprendente circa 83 chilometri di costa.

Il Vegal di Portogruaro andrà a ricoprire il ruolo di capofila della partnership, occupandosi della stesura del Piano di sviluppo locale per l’area costiera,  attualmente in fase di analisi in Regione (la sua valutazione dovrebbe concludersi entro fine Giugno), che prevede un investimento totale di 1 milione 675 mila euro.

Le istituzioni aderenti hanno sottolineato l’importanza di questo nuovo strumento per la nostra costa, per lo sviluppo sostenibile e il miglioramento della qualità della vita nelle aree costiere dipendenti dalla pesca.

Facebooktwitterpinterestlinkedinmail
Eurobarometro

Eurobarometro, sondaggio sulle vacanze dei turisti europei

Eurobarometro

Eurobarometro

Secondo Eurobarometro, che ha recentemente eseguito un sondaggio sulle intenzioni relative ai viaggi e alle vacanze nel 2011 e per il 2012 di 30 mila cittadini UE, 3 europei su 4 non rinunceranno alle vacanze durante l’anno in corso.
Nonostante la crisi economica, il 73% degli europei “non rinuncerà alle vacanze” nel 2012, anche se il 33% di essi ha dovuto modificare il progetto iniziale.
Secondo il rapporto del sondaggio, il 41% degli intervistati che andranno in viaggio nel 2012, sta programmando vacanze più lunghe (dalle 4 alle 13 notti), invece che soggiorni brevi (27%).
La preferenza per la meta sarà data al proprio paese (52% degli intervistati) o ad un altro paese dell’Unione (37%)
Per quanto riguarda le mete che i turisti europei sceglieranno per le proprie vacanze nel 2012 degli europei, l’Italia (7%) si trova al secondo posto dopo la Spagna (10%), seguita da Francia (6%), Grecia (4%), Austria, Regno Unito e Germania (3%).
Nel 2011, l’Italia era al primo posto.
Il 51% degli italiani (contro il 48% degli europei) andrà in vacanza per riposarsi.
Il 30% degli italiani (contro il 28% degli europei) sceglierà la destinazione della vacanza per il sole e la spiaggia (vedi Bibione ;-))
Il 21% degli italiani (contro il 22% degli europei) sceglierà la vacanza per trascorrere del tempo con la famiglia o andare a trovare amici e parenti.

Facebooktwitterpinterestlinkedinmail
Diesse srl

Imprenditore fantasma acquista ditta e sparisce

Diesse srl

Diesse srl

Un imprenditore residente a San Michele al Tagliamento (Bibione) ha acquistato mesi fa, la “Diesse srl“, un’azienda di Motta di Livenza, che realizzava cornici e finiture per mobili, dopo che nel settembre 2011, il vecchio proprietario, l’imprenditore gorghense Pierangelo De Piccoli, ne aveva ceduto le quote.
Fin qui tutto normale, se non fosse che il capannone é rimasto sempre chiuso e il nuovo proprietario, che da visura camerale risulta essere il 36enne Roberto Bartilucci residente a Bibione, non si é mai presentato in azienda e i 9 lavoratori rimasti (gli altri 6 sono riusciti a trovare nel frattempo un altro lavoro) sono stati costretti alle dimissioni per poter ottenere almeno l’indennità di disoccupazione.

“Il nuovo titolare è irrintracciabile – spiegano i sindacalisti – e dal settembre scorso i lavoratori non percepiscono alcun sostegno sociale: la cassa integrazione in deroga è stata approvata ma i lavoratori non la percepiscono perché il nuovo proprietario non ha dato il mandato allo studio commerciale che seguiva l’azienda di inviare le pratiche. Abbiamo fatto di tutto per rintracciare l’imprenditore con l’aiuto anche della Provincia e del Comune. Bartilucci è stato convocato dai rappresentanti dei due enti in Provincia ma non si è presentato”.

Facebooktwitterpinterestlinkedinmail
il cinghiale a Cesarolo

Cinghiale semina il panico nella frazione di Cesarolo

il cinghiale a Cesarolo

il cinghiale a Cesarolo

L’altro ieri mattina, verso le 7.30, Oscar Pizzolitto, 37 anni titolare di un’azienda d’impianti termosanitari di Cesarolo uscendo dall’ufficio, per recarsi in cantiere, si è trovato a dover fronteggiare un cinghiale.

Il cinghiale dopo aver scorrazzato per alcuni giardini, ha intravisto l’uomo attraverso il cancello di una casa e lo ha caricato, finendo per fortuna proprio sull’inferriata.

L’animale, che fino a quel momento aveva vissuto nei campi circostanti, è poi riuscito a saltare la recinzione ed ha iniziato la sua scorribanda in pieno centro di Cesarolo spaventando i poveri passanti.

A quel punto l’idraulico è salito sulla sua auto insieme ad alcuni dipendenti e lo ha inseguito chiamando nel frattempo la Polizia locale che ha avvertito i colleghi della Polizia provinciale.

Alla fine il cinghiale si è rifugiato nel giardino di una casa ma poichè era nervoso e quindi pericoloso gli agenti hanno dovuto abbatterlo.

La carne verrà donata a un’associazione benefica.

Facebooktwitterpinterestlinkedinmail