Archivio dei tag Comune

Rendering riqualificazione del lungomare a Bibione

Imposta di Soggiorno 2013, 2 milioni di euro a Bibione

Rendering riqualificazione del lungomare a Bibione

Rendering riqualificazione del lungomare a Bibione

A Giugno 2013 è stata introdotta nel Comune di San Michele al Tagliamento – Bibione la tanto discussa tassa di soggiorno.

Nel primo anno di applicazione, l’introito complessivo dell’imposta, derivante per la maggior parte dai pernottamenti dei turisti negli alberghi, appartamenti, campeggi e villaggi turistici di Bibione, con una spesa media di circa 0,60 centesimi a persona per notte, è stato poco meno di due milioni di Euro.

Tale importo, apprendiamo dal sito del Comune, sarà investito a Bibione ed in particolare:
circa 800.000,00 Euro per la riqualificazione del lungomare “Passeggiata Adriatico” di Via della Luna (dal chiosco di Piazzale Zenith fino all’intersezione con Via Maja)
circa 800.000,00 Euro per la manutenzione di strade, marciapiedi e piste ciclabili a Bibione
circa 210.000,00 Eur per l’installazione di un sistema di videosorveglianza che comprenderà una centrale operativa installata presso la Polizia locale collegata alla banca dati delle altre forze di Polizia e 15 telecamere ad alta tecnologia, di cui alcune in grado di rilevare le targhe automobilistiche.
circa 190.000 euro saranno destinati alla promozione per il 2014 e per pagare alcuni eventi della stagione estiva 2013.

Per il futuro sono previsti investimenti per il completamento della pista ciclopedonale lungo la spiaggia, la ristrutturazione del faro di Bibione, la logistica per gli eventi e altri destinati al comparto turistico di Bibione (infrastrutture, servizi, promozione ed eventi).

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail
Fiera Ecomondo Rimini

Bibione e sviluppo sostenibile alla fiera “ECOMONDO 2013”

Fiera Ecomondo Rimini

Fiera Ecomondo Rimini

Una sezione di “Ecomondo 2013“, la fiera della sostenibilità che si è tenuta a Rimini dal 6 al 9 novembre 2013, era dedicata alle “smart city“.

Fra i numerosi progetti presentati in quell’ambito c’era anche quello riguardante Bibione: “Il progetto per lo sviluppo della località turistica di Bibione“.

Si tratta di un progetto nato dalla sinergia tra Atvo Spa e Comune di San Michele al Tagliamento che prevede l’intervento, fra gli altri, su servizi strategici quali il trasporto pubblico di persone con l’impiego di sistemi di trasporto ecologici quali minibus elettrici.

Il progetto nato dall’interesse degli operatori del comparto turistico di Bibione, ha come obiettivo lo sviluppo di iniziative commerciali, attraverso progetti strategici di carattere strutturale, che permettano una diversificazione dell’offerta ricettiva ed un prolungamento della stagionalità, attraverso un’opportuna campagna di comunicazione mediatica.

Dalle indagini effettuate è infatti emerso che i turisti hanno una maggiore propensione verso le località turistiche attente agli aspetti ecoambientali che applicano sistemi di mobilità sostenibile ed un conseguente miglioramento della qualità della vita.

Già per la stagione estiva 2014, sono previsti l’effettuazione del servizio urbano con l’uso di due minibus elettrici e la creazione di parcheggi di scambio dotati di apposite colonnine per la ricarica di auto elettriche disponibili per muoversi all’interno della località di Bibione.

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail
il "Boomerang"

Parere negativo della Soprintendenza sul Boomerang

il "Boomerang"

il "Boomerang"

Apprendiamo da Il Gazzettino del 03/04/2012 che la Soprintendenza ai Beni Culturali, in Febbraio, non ha concesso l’autorizzazzione paesaggistica, perché non prevista sulle opere già realizzate, per il residence Panorama Beach di Bibione, noto anche come Boomerang.

La struttura ricettiva, al centro di un ormai lungo dibattito tra pubblico e privato nel Comune di San Michele al Tagliamento, non ha infatti ricevuto il parere positivo dall’ente, dopo che l’Amministrazione Comunale, verso la fine della scorsa estate aveva approvato una variante al Piano regolatore, ridelimitando il comparto edificatorio, per tentare di porre definitivamente fine alla questione.

Ora la questione è ritornata al Comune e senza il parere favorevole della Soprintendenza pare molto difficile che l’amministrazione possa rilasciare al complesso un nuovo permesso di costruire, già annullato a Gennaio 2011 dal Consiglio di Stato.

Ciò che è più grave è che per un mese e mezzo il sindaco e l’assessore competente non hanno informato la commissione Territorio. – hanno dichiarato i due consiglieri di minoranza Teso e Del Sal – Il parere è venuto a nostra conoscenza soltanto grazie ad un autonomo accesso agli atti.“.

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail
mutui e prestiti

Peso pro-capite mutui e prestiti a San Michele al Tagliamento

mutui e prestiti

mutui e prestiti

Pubblichiamo di seguito una tabella ripresa da “Qui san Stino di Livenza” n°12, del mese di dicembre 2011, che cita come fonte il Ministero dell’Interno (anno di riferimento 2009), ove sono indicate, oltre a quella di San Michele al Tagliamento, le situazioni di alcuni Comuni del nostro territorio con riferimento ai mutui in essere per il finanziamento di Opere Pubbliche.

Il Comune di San Michele al Tagliamento, purtroppo, si trovava 2 anni fa in prima posizione:

Non abbiamo notizie se dal 2009 al 2011 la situazione sia migliorata o peggiorata.

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail