Archivio mensileFebbraio 2019

Sicuri sotto il sole

Sicuri sotto il sole: la salute in vacanza per l’estate 2019

Bibione, Caorle, Eraclea, Jesolo, Cavallino. Le località balneari del Veneto hanno aderito all’importante progetto “Sicuri sotto il sole“, iniziato nell’estate 2018 e continua per la stagione estiva 2019.
Un’iniziativa promossa dall’ULSS 4 – Veneto Orientale che fa parte del programma “vacanza in salute” e realizzata grazie alla collaborazione tra gli alberghi e campeggi con i partner privati presenti lungo il litorale: Casa di Cura privata – convenzionata Rizzola di San Donà, Bibione Thermae, Jesolo Medical Carene Terme, Polimedica Srl di Caorle, Pioliambulatorio San Marco di Cavallino-Treporti.

I turisti in vacanza lungo la costa veneta avranno a disposizione un vero e proprio pacchetto – salute per un controllo della pelle ad un prezzo convenzionato. Durante la visita specialistica ogni turista avrà modo di ricevere consigli per il trattamento della propria pelle in modo da evitare scottature e salvaguardare la propria salute, in base al proprio fototipo e caratteristiche della pelle.
Per rimanere sempre aggiornati, verrà consegnata una scheda con indicati una serie di consigli utili e pratici per trascorrere serenamente le proprie ferie in salute. Sarà inoltre possibile avere un ulteriore supporto nel caso in cui si decidesse di intraprendere un percorso diagnostico e terapeutico in caso di spiacevoli imprevisti. Secondo il comunicato stampo della Regione Veneto del 2018, la visita avrà un costo pari a 50 euro.

Verranno diffusi materiali informativi con le 10 regole d’oro per una sana vacanza sotto al sole e tradotte nelle principali lingue (inglese e tedesco), senza mettere a rischio la propria pelle.

L’Australia, per esempio, propone già questo tipo di collaborazione tra sanità e turismo. In Italia, possiamo dire che il Veneto è la prima Regione che mette in atto un servizio di consulenza e prevenzione sulla salute della pelle in

Aspettiamo con trepidazione l’arrivo delle stagioni calde come la primavera e l’estate. Iniziamo fin da subito a prenderci cura della propria pelle e ascoltiamo i consigli che la sanità ci propone per stare “Sicuri sotto il sole”.


Facebooktwitterpinterestlinkedinmail
Bibione spiaggia

Bibione: la prima spiaggia in Italia senza fumo

La notizia sta facendo il giro dei giornali, dei notiziari e il passa parola sta avvenendo anche tramite i microfoni delle radio nazionali.
Bibione sarà la prima spiaggia in Italia senza fumo.
Durante il corso degli anni abbiamo raccontato le diverse iniziative che il Comune di San Michele al Tagliamento e Bibione ha promosso per sensibilizzare i cittadini e gli ospiti a non fumare lungo la battigia con il famoso slogan “Respira il Mare”.

L’idea ha origini nel 2011 con una campagna di sensibilizzazione a favore di una spiaggia pulita e libera dal fumo.
Fu creata un’area Smoke Free dove i turisti con le sigarette venivano invitate a non fumare. Vennero posizionati dei cartelli lungo tutto l’arenile e furono distribuiti 1.500 questionari in varie lingue per valutare il gradimento dell’iniziativa: il 65% degli intervistati rispose favorevolmente al divieto totale del fumo in spiaggia, il 27% solo a condizione di creare in spiaggia delle zone per fumatori.
Nel 2014 nasce il progetto Respira il mare con il divieto di fumo lungo tutta la riva in quanto è il luogo più affollato dalle famiglie con bambini.
Bibione è arrivata nel 2019 a compiere un passo così importante grazie al lungo percorso di sensibilizzazione che è stata accolta da tutti gli operatori turistici.
Il regolamento preciso verrà divulgato nei prossimi mesi, prima dell’inizio della stagione estiva 2019. Verranno predisposte delle aree recintate dove sarà possibile fumare assieme ai chioschi e bar lungo l’arenile.
Non si parla di divieto di fumo ma di diritto alla salute e di rispetto dell’ambiente. Si viene al mare per respirare l’aria buona, pulita e sana, senza dover tollerare sostanze inquinanti provenienti dalle sigarette.
Accogliamo questa straordinaria iniziativa e speriamo che sia da esempio per le altre località balneari italiane.
Con orgoglio possiamo dire che Bibione sarà la prima spiaggia in Italia con il divieto di fumo, una politica attenta alla salute di tutti.

Facebooktwitterpinterestlinkedinmail