Cicloturismo e piste ciclabili per scoprire Bibione

Il cicloturismo a Bibione si è impreziosito negli anni grazie alle molte piste ciclabili che si sviluppano non solo nell’entroterra ma anche lungo la spiaggia e nelle verdi pinete. 20 km di piste ciclabili e 195 km di percorsi adatti a tutti i citybiker e consigliati per le famiglie con bambini.
A Bibione sono presenti diversi punti per noleggio bici. Inoltre durante il periodo estivo vengono organizzate diverse escursioni gratuite per gruppi su biciclette oppure vengono messe a disposzione da Bibione Spiaggia.

I percorsi ciclabili a Bibione

La pista ciclopedonale lungo la spiaggia di Bibione è la più conosciuta. Lunga circa 10 km, collega il faro di Bibione, vicino alla foce del Tagliamento, e attraversa tutto il lungomare fino ad arrivare quasi al porto Baseleghe, a Bibione Pineda. È consigliabile percorrerla non solo di giorno per andare in spiaggia, ma anche alle prime luci dell’alba o a quelle del tramonto per ammirare le calde luci del sole che illuminano tutto l’arenile. Anche la sera, dopo aver mangiato la pizza o un buon piatto di pesce nei molti ristoranti di Bibione, è ideale per le passeggiate notturne grazie all’ottima illuminazione.
Parallelo al lungomare, si sviluppa un altro percorso interno che si muove per la città, lungo le vie dei negozi e dei ristoranti. Sono presenti tre aree verdi ideali per un momento di ristoro: la Pineta Pubblica, il Lino delle Fate, vicino alle Terme, e il Bosco Canoro a Lido del Sole, una macchia verde di grande valore ambientale.
Nell’anno 2016 è stato completato il tratto che collega piazzale Zenith al Faro e costeggia la verde pineta di pini neri d’Austria e di molte altre vegetazioni, tutte da scoprire. È possibile ammirare quest’area protetta anche grazie ad un altro itinerario di circa 12 km che si sviluppa al suo interno fino ad arrivare al faro, ristrutturato nel 2014 e adibito a museo. Quest’anno verrà completato l’ultimo tratto di pista che collega Lido del Sole a Pineda, aggiungendo l’illuminazione con punti luce su pali e altri a raso.

I percorsi nell’entroterra di Bibione

Si possono percorrere altri due itinerari nella periferia della città: uno di circa 7 km, tra serre, frutteti, campi coltivati e aziende agricole, e l’altro di circa 10 km nelle aree verdi della Valgrande.
Per chi è più allenato, si possono prevedere escursioni lunghe e più impegnative, dai 20 a 40 km, alla scoperta delle bellezze naturali dell’entroterra e lungo il fiume Tagliamento. Infatti è presente un percorso ad anello di circa 36 km, il Gira Tagliamento, e parte dalla rotonda di Bibione fino a raggiungere San Michele lungo il medesimo fiume. I paesaggi che si ammirano sono unici e tipici della pianura veneta.
Da Cesarolo, si apre un altro percorso di circa 15 km, sempre ad anello che si sviluppa su strade poco trafficate e circondate da paesaggi romantici tra distese di frutteti e altre piantagioni. Proseguendo lungo il canale dei Lovi si possono raggiungere i tipici casoni dei pescatori e ammirare non solo la bellissima laguna ma anche le molte specie di uccelli: gabbiani, martin pescatore, reale mediterraneo, rondine di mare e i cormorani nella laguna. L’itinerario dei Casoni, lungo circa 23 km, è consigliato infatti per chi vuole scoprire risaie e i casoni del Terzo bacino che si affacciano sull’incantevole laguna.

Salva

Salva

Salva

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *