Giro d’Italia 2016, arrivo tappa a Bibione

Giro d'Italia
Giro d’Italia

E’ stato presentato ieri, presso l’auditorium dell’Expo di Milano, il percorso dell’edizione 2016 del Giro d’Italia, la famosa corsa a tappe maschile di ciclismo su strada, ideata dal giornalista Tullo Morgagni, che ogni anno (fatta eccezione per le interruzione delle 2 guerre mondiali) dal 1909 percorre, con qualche sconfinamento, le strade italiane.

La partenza sarà il giorno Venerdì 6 Maggio con le tre tappe in Olanda per poi ripartire dopo un giorno di riposo dal sud Italia e proseguire verso gli Appennini e poi verso Nord e le Alpi per finire a Torino, toccando nel percorso anche la provincia di Venezia.

La provincia di Venezia, per la terza volta nella lunga storia del Giro, ospiterà sia la partenza che l’arrivo di una tappa in linea del Giro d’Italia: la 12esima tappa, da Noale a Bibione (168 km) in programma per il giorno il 19 maggio 2016 (le altre 2 occasioni furono il 4 giugno 1971 con la Sottomarina-Bibione da 170 km e il 17 maggio 1997 con il Circuito del Lido da 128 km)

Per Bibione non è una novità, poichè già più volte ha accolto arrivi e partenze del Giro D’italia, l’ultima volta fu il 24 maggio 2000 in occasione della cronometro individuale di 42 km, da Lignano Sabbiadoro a Bibione vinta dal ciclista Victor Penà Grisales.

La tappa Noale-Bibione sarà corsa tutta in pianura con un’altimetria dai 14 metri sul livello del mare di Noale fino ai 2 metri sul livello del mare di Bibione, quindi particolarmente adatta ai velocisti con un probabile arrivo a ranghi compatti.

Percorso tappa Noale-Bibione
Percorso tappa Noale-Bibione

Questa tappa attraverserà in Veneto le province di Venezia e Treviso e per un brevissimo tratto toccherà quella di Pordenone (Friuli Venezia Giulia).

Il percorso, dopo la partenza da Noale proseguirà nella provincia di Venezia, toccando Santa Maria di Sala, Pianiga, Dolo, Mira, fino a Mestre per poi entrare nella provincia di Treviso con Mogliano Veneto, Casale sul Sile, Silea, Treviso, Lancenigo, Maserada sul Piave, Tezze, San Polo di Piave, Oderzo e Motta di Livenza.
Dopo uno breve sconfinamento di circa 1 km in Friuli la tappa rientrerà in Provincia di Venezia con Annone Veneto, Blessaglia, Portogruaro fino al comune di San Michele al Tagliamento con Cesarolo e l’arrivo a Bibione.
Gli ultimi 8 km della 12a tappa si svolgeranno su un circuito finale all’interno della località di Bibione, da ripetersi più volte.
Anche se la notizia non è ancora ufficiale è probabile che l’arrivo sarà di fronte alle Terme.

Tutte le tappe della 99a edizione del Giro d’Italia (2016):

Prima tappa – 6 maggio 2016, Apeldoorn-Apeldoorn (crono 9,8 km): cronometro individuale molto corta e con poche curve;

Seconda tappa – 7 maggio 2016, Arnhem-Nijmegen (190 km): con il primo gran premio della montagna;

Terza tappa – 8 maggio 2016, Nijmegen-Arnhem (189 km): adatta ai velocisti;

Giorno di riposo – 9 maggio 2016

Quarta tappa – 10 maggio 2016, Catanzaro-Praia a Mare (191 km): i primi 120 km piatti e veloci,15 km finali con strappi;

Quinta tappa – 11 maggio 2016, Praia a Mare-Benevento (233 km): tappa molto lunga con circuito cittadino finale di 6 chilometri;

Sesta tappa – 12 maggio 2016, Ponte-Roccaraso (185 km): primo arrivo in salita del Giro 2016, per scalatori;

Settima tappa – 13 maggio 2016, Sulmona-Foligno (210 km): tappa adatta ai velocisti;

Ottava tappa – 14 maggio 2016, Foligno-Arezzo (169 km): tappa di media montagna con salite dopo la prima metà del percorso e 6 km su sterrato;

Nona tappa – 15 maggio 2016, Radda in Chianti-Greve in Chianti (40,4 km): una cronometro con salite con pendenze elevate e tratti in discesa;

Giorno di riposo – 16 maggio 2016

Decima tappa – 17 maggio 2016, Campi Bisenzio-Sestola (216 km): secondo arrivo in salita;

Undicesima tappa – 18 maggio 2016, Modena-Asolo (212 km): tappa pianeggiante ma con gli ultimi 15 km molto movimentati e duri;

Dodicesima tappa – 19 maggio 2016, Noale-Bibione (168 km): per velocisti con circuito finale in città a Bibione;

Tredicesima tappa – 20 maggio 2016, Palmanova-Cividale del Friuli (161 km): tappa con cinque salite dure con pendenze che raggiungono il 16 %;

Quattordicesima tappa – 21 maggio 2016, Alpago-Corvara (210 Km): percorso lungo e molto duro con 6 passi e a ridosso dell’arrivo il Passo del Gatto con pendenze al 19 %;

Quindicesima tappa – 22 maggio 2016, Castelrotto-Alpe di Siusi (10,8 km): terza cronometro, ma stavolta in salita;

Sedicesima tappa – 24 maggio 2016, Bressanone-Andalo (133 km): la più corta delle prove in linea su percorso di mezza montagna;

Diciassettesima tappa – 25 maggio 2016, Molveno-Cassano d’Adda (196 km): tappa piana per velocisti;

Diciottesima tappa – 26 maggio 2016, Muggiò-Pinerolo (234 km): la tappa più lunga del Giro;

Diciannovesima tappa – 27 maggio 2016, Pinerolo-Risoul (161 km): sconfinamento in Francia e alta montagna tappa con Cima Coppi e Colle dell’Agnello (2744 m.);

Ventesima tappa – 28 maggio 2016, Guillestre-Sant’Anna di Vinadio (150 km): tappa breve con 4000 metri di dislivello altimetrico;

Ventunesima tappa – 29 maggio 2016, Cuneo-Torino (150 km): per velocisti.

Totale 3.383 km

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *