Bibione e Caorle, collegati da passerella ciclabile sul Canale Taglio

cicloturismo
cicloturismo

Domenica 28 gennaio 2014 alle ore 11.00 è stato inaugurato il ponte ciclopedonale che unisce il Comune di Caorle in località Bacino Villa per poi proseguire verso la zona di Valle Vecchia (Brussa) ed il Comune di San Michele al Tagliamento – Bibione in località Prati Nuovi.
All’inaugurazione erano presenti Luciano Striuli (Sindaco di Caorle), Giovanni Comisso (Assessore ai Lavori Pubblici di Caorle), Fabrizio Bortoluzzo (Presidente del Consiglio Comunale di Caorle), Pasqualino Codognotto (Sindaco di San Michele al Tagliamento), Luca Marchesan (Assessore ai Lavori Pubblici di San Michele al Tagliamento), Gianluigi Martin (Presidente del Consorzio di Bonifica Veneto Orientale) e Sergio Grego (Direttore Generale del Consorzio di Bonifica Veneto Orientale).

Il Comune di San Michele al Tagliamento, il Comune di Caorle ed il Consorzio di Bonifica Veneto Orientale avevano in precedenza approvato un protocollo d’intesa per la realizzazione di una pista ciclabile attraverso lo sbarramento del Consorzio di Bonifica sul Canale Taglio in località Bacino Villa, progetto realizzato grazie al contributo comunale e comunitario di circa 220.000,00 Euro erogato tramite la Regione Veneto nell’ambito del Programma di Sviluppo Rurale per il Veneto 2007-2013 – Asse 4Leader.

Si tratta di un’opera – ha spiegato Luciano Striuli, Sindaco di Caorle – che finalmente consente il collegamento tra i due Comuni contermini e la continuità del percorso ciclo-pedonale da Bibione a Brussa e con le aree di sosta già presenti, il tutto con particolare attenzione alle potenzialità ambientali di alto valore trattandosi di contesti SIC e ZPS.
Si potrà così partire da Bibione e raggiungere Brussa in poco più di un’ora, evitando tutto il traffico della Strada Regionale e la promiscuità con le Strade Provinciali 42 e 70.
In secondo luogo l’opera, inserita tra le attività del programma “Percorsi nella Venezia Orientale – Gira Lagune“, consente il pieno e concreto coinvolgimento degli operatori locali di vasta area del settore turistico ed enogastronomico, vertendo su tematiche di assoluta attualità quali il turismo rurale e sostenibile, i prodotti della terra ed il cibo come sintesi virtuosa di sapori e saperi, capaci di valorizzare contesti ambientali unici, raccontando del proprio territorio in tutte le sue peculiarità.
In terzo luogo le amministrazioni locali continuano nel progetto di valorizzazione del territorio del Veneto Orientale attraverso lo sviluppo del così detto Turismo Slow, puntando sulla mobilità e la fruizione turistica dolce, in sinergia con gli altri progetti paralleli quali il GiraLemene ed il GiraTagliamento, anch’essi già finanziati con risorse pubbliche.”

Questo progetto ha permesso di creare un itinerario turistico di collegamento tra il litorale e l’entroterra, unendo per la prima volta due importanti località turistiche, San Michele-Bibione e Caorle. – ha dichiarato l’assessore ai Lavori Pubblici di San Michele al Tagliamento, Luca Marchesan – Un tracciato per favorire la mobilità lenta sempre più richiesta da turisti e cittadini.
Grazie a questo nuovo percorso, che, tra l’altro, lambisce stupendi ambienti di Valle, non sarà più necessario percorrere strade ad alto traffico, ma sarà invece possibile raggiungere i due litorali pedalando con maggiore sicurezza.

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *