Tenta di corrompere il commandante dei vigili e finisce in manette

Corruzione
Corruzione

Martedì mattina, un cittadino cinese di 37 anni, titolare di un bar a Bibione è stato arrestato dalla Polizia Locale di San Michele al Tagliamento per aver offerto una tangente di 500,00 euro al comandante della stazione dei vigili di San Michele al Tagliamento e Bibione, Andrea Gallo.

Con il “pensierino”, come l’aveva chiamato lui, contenuto in una busta, l’uomo, voleva convincere il dirigente a cambiare il parere negativo alla sua domanda di occupazione di suolo pubblico, ma alla vista del denaro, è stato subito messo agli arresti.

“In questo periodo si parla molto di trasparenza nella pubblica amministrazione – ha dichiarato Andrea Gallo – e aver consegnato alla giustizia un cittadino che ha cercato di corrompere un pubblico funzionario è un segnale importante a tutta la cittadinanza, oltre al fatto che non si è fatto altro che applicare quello che prevede il codice penale”.

“E’ un segnale importante – ha replicato il sindaco di San Michele al Tagliamento, Pasqualino Codognotto – che come pubblica amministrazione abbiamo dato della nostra macchina amministrativa dove correttezza e trasparenza sono valori condivisi su cui puntiamo da sempre”.

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *