Unire le forze fra Lignano e Bibione è l’invito di Bocca

Bernabò Bocca
Bernabò Bocca

Durante l’assemblea del “Consorzio Lignano Holiday“, di cui fanno parte oltre 1oo albergatori di Lignano Sabbiadoro, la più grande località balneare del Friuli-Venezia Giulia, tenutasi recentemente, Bernabò Bocca (Presidente Nazionale di Federalberghi, senatore eletto in Friuli Venezia Giulia e membro della Commissione Turismo di palazzo Madama) ha invitato le 2 località costiere al confine tra Veneto (Bibione in Provincia di Venezia) e Friuli Venezia Giulia (Lignano in Provincia di Udine) a cooperare per mantenere e migliorare la propria competitività territoriale nel turismo balneare.

Due spiagge che sono separate da un fiume – ha dichiarato Bocca – non sono due località distinte, ma rappresentano la medesima meta turistica. E nel mercato globale, ormai, non si può prescindere da un’alleanza strategica che permetta alla costiera aggregata Friuli-Veneto di avere una capacità di promozione delle proprie peculiarità molto più incisiva rispetto a quella effettuata sino a questo momento.“.

In questo momento esistono soltanto tre località del nostro paese in grado di sviluppare la propria attrattività turistica sganciandosi dal brand Italia: Roma, Firenze e Venezia. – ha precisato il Presidente di Federalberghi – Tutte le altre hanno invece bisogno di fare squadra, avere una strategia comune e muoversi tutte nella stessa direzione.“.

Un invito che speriamo sarà raccolto dagli enti locali e dagli operatori locali di Bibione e Lignano.

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *