Un VTC Bibione Mare quasi perfetto si sbarazza anche del Montebelluna

VTC Bibione Mare
VTC Bibione Mare

VTC BIBIONE MARE – SIRETESSILE MONTEBELLUNA: 3-0
PARZIALI: 27-25 (27‘), 25-21 (26‘), 25-21 (26‘). Tot 1.19’
BIBIONE: Zaccariotto, Minetto (lib.), Brunelli, Dalla Tor, Berlendis, Manzano, Gasparini (lib.), Brun, Tonon, Bettin, Anastasio, Boraso, Gobbo. All. De Pin.
MONTEBELLUNA: Venturi, Puppin, Venturini, Bedin, Corrozzatto, Novello (lib.), Tomasi, Delladio, Campagnol, Mattiuzzi, Fardin, Dainese. All. Barbon.
ARBITRI: Sancin e Carone di Trieste.
Con una partita quasi perfetta contro il Siretessile Montebelluna il VTC Bibione Mare porta a tre la serie di vittorie consecutive e all’ultima partita di andata sembra finalmente dimostrare di essere diventato una squadra nel vero senso della parola.
Anche Montebelluna arrivava da un buonissimo momento di forma e malgrado la sconfitta ha dimostrato di essere una squadra molto equilibrata, il che da ancor più valore ai meriti del VTC Bibione Mare.
Il primo set inizia con entrambe le squadre che sfruttano il cambio palla con regolarità fino al 9-10 per il Montebelluna, poi un doppia di Boraso dà il là ad un break dei trevigiani che, complici anche un paio di errori in battuta e in attacco dei padroni di casa, allungano 17-10. Il set sembra compromesso anche perchè il Montebelluna non è squadra che commette molti errori, ma il Bibione Mare come al solito non si arrende e piano piano si riporta sotto, anche grazie a due ace consecutivi di un Boraso veramente in grande spolvero. Gli ospiti si portano però sul 24-20 e quindi con quattro set point a disposizione. I veneziani però con un colpo di coda li annullano tutti e quattro e addirittura si portano 25-24 con un muro su Dainese dell’indiavolato Boraso. Il set si chiude 27-25 su un invasione di Corrozzato che cerca di palleggiare una ricezione un po’ lunga dei suoi su una battuta al salto del solito Boraso.
Il secondo set inizia come il primo, entrambe le squadre sfruttano regolarmente il cambio palla e commettono pochissimi errori. Si arriva quindi appaiati sul 21-21, ma il Bibione Mare piazza per la seconda volta un break letale, due attacchi di un ritrovato Bettin, un ace di Dalla Tor entrato in battuta al posto di Anastasio e un super attacco di Zaccariotto chiudono il set per i lagunari 25-21.
Un Volley Team Club sempre più sicuro delle proprie possibilità gioca il terzo set veramente da grande squadra, rimanendo sempre concentrato su tutti i fondamentali, tiene a bada la reazione del Montebelluna che prova a cambiare la diagonale palleggiatore/opposto, e arriva al finale di set in vantaggio di un punto 19-18. Come negli altri due set la squadra di De Pin piazza l’ennesimo break con un mostruoso Anastasio che con un muro e tre attacchi chiude set e partita.
Veramente un prova maiuscola da parte del VTC Bibione Mare in tutti i fondamentali. Eloquenti le percentuali di squadra: 60% in attacco, 75% positività in ricezione (55% perfette), otto muri e sei ace, e soprattutto forse per la prima volta la sensazione di un gruppo veramente compatto in cui anche i giocatori che non sono partiti nel sestetto base hanno dimostrato concentrazione e determinazione quando sono stati chiamati in causa da De Pin.

Fonte: www.volleyteamclub.it

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *