Archivio mensileSettembre 2011

satellile UARS

Satellite UARS: Nord Italia fuori pericolo

satellile UARS

satellile UARS

E’ cessato nella notte l’allarme per la possibile caduta di frammenti (in realtà le agenzie stampa scrivevano di pezzi dal peso variabile tra 600 grammi e 158 chili, quindi proprio frammenti non erano) nel il Nord Italia, in quanto il satellite UARS (Upper Atmosphere Research Satellite) ha cambiato rotta dirigendosi verso il Canada, dove pare sia precipitato.
Tre messaggi su Twitter indicano infatti la caduta di frammenti sulla cittadina di Okotoks, a sud di Calgary, anche se l’agenzia spaziale non è ancora in grado di confermare con esattezza punto e ora esatti della caduta.

Facebooktwitterpinterestlinkedinmail
Presentazione del libro di Giovanni Buttò

Presentazione del libro “Uomini e tempi di Bevazzana Destra e Pineta (Bibione)”

Presentazione del libro di Giovanni Buttò

Presentazione del libro di Giovanni Buttò

Sabato 17 settembre 2011, presso l’Associazione “Tre Ponti di Bevazzana di San Michele al Tagliamento, è stato presentato il libroUomini e tempi di Bevazzana Destra e Pineta (Bibione)” di Giovanni Buttò.

Dopo il saluto del sindaco di San Michele al Tagliamento Pasqualino Codognotto e dell’assessore alla cultura Sandro Scodeler e l’intervento del presidente dell’associazione “La Bassa” Enrico Fantin, hanno preso la parola il curatore Franco Romanin e il prof. Salvatore Errante Parrino, che ha presentato il volume.
Ha parlato infine l’autore Giovanni Buttò.

Facebooktwitterpinterestlinkedinmail
Peter Eötvös

55° Festival Internazionale di Musica Contemporanea a Venezia

Peter Eötvös

Peter Eötvös

Si terrà a Venezia dal 24 settembre al 1 ottobre 2011, il 55° Festival Internazionale di Musica Contemporanea, diretto da Luca Francesconi.

A Peter Eötvös (nella foto) sarà consegnato il Leone d’oro alla carriera, a RepertorioZero invece il Leone d’argento.

Il 29 Settembre sarà organizzato un incontro con lo scrittore e critico musicale, Alessandro Baricco e con il sociologo Mauro Magatti

Per l’edizione 2011, la Biennale di Venezia ha invitato l’Ircam per una serie di laboratori destinati a giovani compositori italiani.

Previsti un Laboratorio live electronics con strumenti, un Laboratorio Informatico e una Conferenza a cui parteciperanno i compositori all’Ircam.

Due concerti concluderanno il programma il 28 ed il 30 settembre: un concerto con brani recenti ed emblematici dell’Ircam ed un concerto-lettura di giovani compositori italiani.

Facebooktwitterpinterestlinkedinmail
Festival dell'Aria

Salone del volo – Festival dell’Aria 2011 a Venezia

Festival dell'Aria

Festival dell'Aria

Torna il prossimo week-end, dal 23 al 25 Settembre, presso l’Aeroporto Nicelli del Lido di Venezia, l’edizione 2011 del più importante appuntamento dedicato al volo e all’aria della provincia di Venezia: il Salone del Volo – Festival dell’Aria 2011.

Il Salone presenterà tre aree espositive: una dedicata ai nuovi modelli di aviazione generale e ultraleggera, una all’usato di qualità, all’accessoristica e all’abbigliamento ed infine una dedicata all’avioturismo, con stand promozionali di aviosuperfici.

Il Festival prevede inoltre un programma di convegni, manifestazioni e incontri a tema che si svolgeranno durante le tre giornate della manifestazione.

Spettacoli ed eventi extreme animeranno la manifestazione.

Maggiori informazioni sul sito www.festivaldellaria.it.

Facebooktwitterpinterestlinkedinmail
logo imposta di soggiorno a Venezia

Imposta di soggiorno a Venezia

logo imposta di soggiorno a Venezia

logo imposta di soggiorno a Venezia

Si è parlato e scritto tanto quest’anno sulla tassa di soggiorno e ci sono state città in Italia che hanno accolto positivamente la novità (anche se in Italia non è proprio una novità visto che era in vigore fino al 1985, anno in cui fu abolita) ed altre totalmente contrarie.

Poichè la legge prevede l’applicazione a discrezione dei Comuni e con varie modalità/tariffe, questo ha creato una situazione disomogenea non solo in Italia ma anche a livello regionale e provinciale.

Nella Provincia di Venezia, dal 24 Agosto 2011 la città di Venezia ha deciso di far pagare la tassa di soggiorno.

In questo momento, è una tassa che non riguarda i turisti in vacanza a Bibione e speriamo non li riguarderà mai, ma vista la vicinanza a Venezia ed il fatto che a volte i  turisti in vacanza a Bibione, specie quelli che arrivano da lontano, decidono di passare qualche notte a Venezia prima di rientrare a casa, ci sembra utile riportarne le tariffe e modalità di applicazione anche su questo sito dedicato alla località di Bibione.

L’imposta di soggiorno per i turisti che pernottano nel territorio comunale di Venezia è determinata per persona e pernottamento fino a un massimo di cinque pernottamenti consecutivi (l’imposta, cioè, non è più dovuta a partire dal sesto giorno di permanenza in città). Il provvedimento non riguarda i residenti del Comune di Venezia.

Le aliquote variano in base alla stagionalità (ci sono cioè due quote, diverse per alta e bassa stagione), all’ubicazione della struttura ricettiva (Venezia centro storico, Isole, Terraferma) e in base alla categoria e alla tipologia della struttura ricettiva (si distingue tra strutture alberghiere, extralberghiere e all’aperto, ossia villaggi turistici e campeggi).
Rispetto all’importo pieno dell’imposta, è infatti prevista una serie di riduzioni che va dal 30 al 50 per cento in base all’ubicazione della struttura (30 per cento nelle isole della laguna, 40 per cento in Terraferma) e al periodo di bassa stagione (50 per cento).
Inoltre, pagano metà prezzo i ragazzi di età compresa fra i 10 e i 16 anni, mentre l’imposta non si applica per i bambini al di sotto dei 10 anni.
I bambini non sono però gli unici a godere dell’esenzione: questa riguarderà anche chi pernotta negli Ostelli della Gioventù o in altre strutture di proprietà dell’Amministrazione comunale e tutti coloro che assistono degenti ricoverati nelle strutture sanitarie territoriali.
Esentati anche gli autisti dei pullmann, gli accompagnatori turistici di gruppi di almeno 25 partecipanti e volontari o appartenenti alle forze dell’ordine che offrano il proprio servizio in città in occasione di eventi o per esigenze di servizio.
Il calcolo dell’imposta nel caso di riduzioni tra loro cumulabili viene effettuato applicando successivamente ciascuna percentuale di riduzione.

La decisione dell’Amministrazione veneziana segue l’approvazione da parte del Governo, il 14 marzo scorso, del Decreto legislativo n. 23 che detta “Disposizioni in materia di federalismo municipale”.
Il Decreto prevede che “il relativo gettito sia destinato a finanziare interventi in materia di turismo, ivi compresi quelli a sostegno delle strutture ricettive, nonché interventi di manutenzione, fruizione e recupero dei beni culturali e ambientali locali, nonché dei relativi servizi pubblici locali”.

Facebooktwitterpinterestlinkedinmail