Archivio mensileLuglio 2011

hotel Bembo a Bibione

Muore durante una nuotata notturna in piscina

E’ morto alcuni giorni fa, durante il bagno notturno nella piscina dell’hotel Bembo a Bibione, in cui era alloggiato,

hotel Bembo a Bibione

hotel Bembo a Bibione

Alessandro De Vito, barista di Sacile, di 38 anni.

Verso le 3 del mattino, l’uomo, in compagnia di alcuni amici, dopo aver mangiato un panino e bevuto due birre, si è tuffa nell’acqua fredda della piscina dell’hotel e nell’impatto ha sbattuto la testa sul fondo della vasca, procurandosi una ferita superficiale alla fronte.

Dal bordo vasca, gli amici, dopo aver visto l’uomo muoversi in modo strano e poco dopo galleggiare a peso morto sull’acqua, allarmati, hanno chiamato il 118, tentando nel frattempo di rianimarlo facendogli la respirazione bocca a bocca.
De Vito è stato trasportato d’urgenza al Pronto soccorso ma è deceduto poco dopo l’arrivo in ospedale.

A causarne il decesso una congestione intestinale, originata dalla bassa temperatura dell’acqua e dalle birre ghiacciate bevute pochi minuti prima di tuffarsi.

Le Indagini dei carabinieri sono in corso.

I funerali sono stati fissati per oggi alle 16 in duomo a Sacile.

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail
attenzione ai caprioli

Investiti tre caprioli in pochi giorni a San Filippo

attenzione ai caprioli

attenzione ai caprioli

Nel Comune di San Michele al Tagliamento, in pochi giorni sono avvenuti 3 incidenti stradali che hanno interessato altrettanti caprioli.
Due di essi sono morti, mentre un terzo è stato salvato dalla Polizia Provinciale.

Gli incidenti tutti sono successi nella frazione di San Filippo, lungo la strada che conduce a Bibione, nei pressi di un’area di ripopolamento.

“Il ripopolamento di caprioli a San Filippo, cui ha collaborato anche la Provincia di Venezia, ha dato ottimi risultati – spiega l’assessore Giuseppe Canali – Per questo raccomandiamo prudenza agli automobilisti anche per non vanificare anni di impegno e abbiamo richiesto sia al Comune di San Michele al Tagliamento come al servizio viabilità della Provincia di procedere a porre, sulle strade di rispettiva competenza, cartelli che indichino l’attraversamento di animali”.

Il primo incidente è stato segnalato alla Polizia Provinciale solo al mattino dopo e quando la pattuglia è intervenuta ha trovato la carcassa del capriolo morto in un fossato, procedendo in seguito alla sua rimozione e distruzione.

Il secondo incidente, avvenuto sempre di notte, è stato segnalato dallo stesso investitore ma nonostante l’intervento di un veterinario non è stato possibile salvare l’animale e quindi la carcassa è stata trasportata al macello convenzionato e, dopo i controlli del caso, la carne è stata donata alla Cooperativa Sociale Il Gabbiano di Fossalta di Portogruaro.

Nel terzo incidente, avvenuto alcuni giorni fa a mezzogiorno, l’intervento del veterinario insieme alla pattuglia della Polizia Provinciale ha permesso di  salvare il capriolo che, dopo le cure, è stato liberato.

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail
Bibione Calcio

Presentazione ufficiale del Bibione Calcio

Bibione Calcio

Bibione Calcio

Si è tenuta nei giorni scorsi la presentazione ufficiale del Bibione, che si appresta a disputare il terzo campionato di fila in Prima categoria.
Alla serata erano presenti, oltre a dirigenti, accompagnatori e squadra, anche il sindaco Pasqualino Codognotto, l’assessore allo sport Sandro Scodeler e Gabriele Beghi in rappresentanza dello sponsor Europa Group.
Rinnovato il consiglio direttivo: nuovo presidente è Valter Salvador, vice Mauro Rossi e Gianluca Moretto (quest’ultimo con delega per il settore giovanile). Fiorenzo Calligher è il direttore sportivo.
Notevole l’investimento nel vivaio, guidato dal direttore tecnico Gabriele Cestari, dal ds Walter Zoccolan, spalleggiato da Fiorello Gobbato. Dieci le squadre iscritte, con juniores e allievi che giocheranno nei campionati regionali.
Tornando alla prima squadra, sarà un Bibione ringiovanito, ma nel complesso all’insegna della continuità: se ne sono andati Iannotta, Maiello e Consorte.
I nuovi arrivati sono l’esterno sinistro Locatelli e il centrocampista Biasin, entrambi del ’91, dal Lignano, l’esperto centrocampista Stival dal Pramaggiore e il difensore Zaccagnino dalla Vigor Cintese.
“Il nostro obiettivo è la salvezza tranquilla – spiega il presidente Salvador – Negli altri due campionati abbiamo sofferto parecchio, salvandoci ai playout. Abbiamo lasciato gente esperta come Iannotta e Consorte, puntando su ragazzi ventenni. Il Bibione vuole accentuare la propria vocazione di crescita dei ragazzi: il nostro settore giovanile è una realtà di tutto rispetto al confine tra Veneto e Friuli”.
Tra i confermati spicca l’intramontabile Massimo Colle, over 40, storico bomber che farà da guida ai tanti emergenti. La squadra inizierà ad allenarsi l’8 agosto.
Fonte: La Nuova Venezia

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail
Banda San Paolino Aquileia

Banda San Paolino di Aquileia in concerto

Banda San Paolino Aquileia

Banda San Paolino Aquileia

Questa sera Mercoledì 27 Luglio 2011, la “Banda San Paolino di Aquileia” si esibirà dal vivo a Bibione, in Piazza Fontana alle ore 21.00

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail
furto in gioielleria a Bibione

Finge di comprare un anello ma ne ruba una dozzina

furto in gioielleria a Bibione

furto in gioielleria a Bibione

E’ accaduto ieri a Bibione, quando verso le 17.30, una donna di nazionalità italiana, di circa 40 anni è entrata in una gioielleria di Corso del Sole chiedendo di poter vedere alcuni anelli da uomo per il proprio fidanzato.

Poichè si trattava di una persona gentile, garbata e vestita bene, il titolare del negozio non ha esitato a tirarle fuori svariati contenitori di anelli.

Dopo averli guardati con calma la donna, ha detto al commesso di aver scelto l’anello da compare e dopo averlo appoggiato sul bancone distante dagli altri, ha chiesto una confezione regalo.

Mentre il titolare del negozio si accingeva a riporre i preziosi mostrati in cassaforte, la donna ha preso un rotolo di anelli d’oro del valore di circa 5.000,00 Euro e dopo averlo nascosto in borsa, con noncuranza e in silenzio è uscita dal negozio senza ovviamente comprare l’anello che aveva scelto.

Quando il titolare si è girato verso la signora, dopo aver riposto alcuni contenitori in cassaforte, non ha più visto nè lei, nè gli anelli che aveva riposto sul banco.

Si è quindi precipitato fuori per raggiungere la ladra, ma la donna era scomparsa.

A quel punto il gioielleiere ha denunciato l’accaduto ed ora i carabinieri di Bibione stanno cercando di identificare la donna vagliando le immagini delle telecamere per cercare indizi sulla sua identità, poichè in zona non si era mai stata vista.

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail