Archivio mensileGiugno 2011

bambini in spiaggia

Vacanza sole, mare e sabbia

bambini in spiaggia

bambini in spiaggia

Per molti turisti una vacanza senza la spiaggia non è una vacanza ed una spiaggia senza sabbia, non è una vera spiaggia.

In particolare, le famiglie con bambini preferiscono le spiaggie di sabbia dove i loro piccoli possono giocare per ore ed ore con paletta e secchiello, senza pensieri per i genitori.

A Bibione la spiaggia non manca e nemmeno la sabbia visto che Bibione offre ai suoi turisti 12 km. di spiaggia ampia e spaziosa per gran parte servita da ombrelloni, lettini e sedie a sdraio, stazioni di pronto soccorso, servizio si salvataggio e servizio di animazione.

Facebooktwitterpinterestlinkedinmail
aquiloni in spiaggia

Aquiloni a Bibione

aquiloni in spiaggia

aquiloni in spiaggia

Da alcuni giorni sull’Istituto Beltrame di Cesarolo-Bibione sventola la bandiera dell’Unicef, consegnatagli dalla responsabile relazioni esterne Tiziana De Petris, mentre la presidentessa dell’Aba, Vania Prataviera alla presenza del sindaco Pasqualino Codognotto e del vicesindaco Gianni Carrer, ha consegnato ai 350 ragazzi altrettanti aquiloni.

Quello degli aquiloni sarà il tema dell’estate 2011, dopo i successi del beach tennis nel 2009 e delle biglie in spiaggia del 2010 che ha fatto inserire Bibione nel Guinness dei Primati, per la pista da biglie sulla sabbia più lunga del mondo (150 m.).

Nei locali della Delegazione Comunale è stata inoltre inaugurata la mostra degli aquiloni costruiti dai ragazzi dell’Istituto Beltrame, durante l’anno scolastico, che rimarrà aperta fino al 12 giugno.

Questa iniziativa, patrocinata dal Comune e dell’Unicef, rientra nel progetto “Diritto (e rovescio) allo sport per tutti i bambini” e dimostra l’attenzione della spiaggia di Bibione alle necessità dei più piccoli.

Un progetto che quest’anno che quest’anno porterà centinaia di ragazzi in spiaggia a giocare con gli aquiloni.

Facebooktwitterpinterestlinkedinmail
Raduno Calcio a 5 logo

Raduno Calcio a 5 a Bibione

Raduno Calcio a 5 logo

Raduno Calcio a 5 logo

Questo week-end a Bibione si svolgerà il secondo torneo di Raduno Calcio a 5, il più conosciuto e partecipato evento sportivo open della specialità.

Si giocherà su oltre venti campi da gioco allestiti all’interno dello Stadio Comunale di Bibione.

La partecipazione è aperta a squadre di ogni livello di gioco (Amateur e Pro) dai 16 anni in su (senza limiti di età)

Categorie di gioco: 5 contro 5 M/F

Per l’edizione 2011 sono stati organizzati tre distinti tornei estivi e una “night edition” inserita all’interno di questo secondo appuntamento di inizio Giugno.

Tre lunghi week-end all’insegna del sano agonismo e del divertimento con party serali e nottate nelle migliori discoteche della località turistica.

Raduno Calcio a 5 Bibione

Raduno Calcio a 5 Bibione

Centinaia di squadre di ogni livello di gioco e le migliori squadre del Campionato Nazionale Amatoriale di Calcio a 5 si sfideranno, tra maggio e luglio (sabato 7 e domenica 8 maggio il primo appuntamento che si è già svolto, sabato 4 e domenica 5 giugno il secondo, venerdì 3 e sabato 4 giugno la night edition e sabato 9 e domenica 10 luglio l’ultimo).

A partire da quest’anno il Raduno Calcio a 5 aderisce al più importante Campionato Nazionale Amatoriale di Calcio a 5 (www.soccerleague.it) acquisendo la titolazione di Soccer League Summer Cup e offrendo, per ciascuno dei tre appuntamenti estivi, la quota di partecipazione gratuita a Bibione alle due squadre finaliste di ciascuna tappa italiana del circuito Soccer League.

Maggiori informazioni:

tel. +39 0415951560

cell. +39 3382712384

web www.radunocalcetto.it

mail info@radunisportivi.it

Facebooktwitterpinterestlinkedinmail
Festa della Sensa

La Festa dell’Ascensione o Festa della Sensa

Domenica 5 Giugno si festeggia la Festa dell’Ascensione.

Consigliamo ai turisti in vacanza a Bibione, durante questo week-end, un escursione a Venezia (facilmente raggiungibile in auto guidando  fino a Piazzale Roma o al Tronchetto oppure per chi non ama guidare in treno da Latisana).

Festa della Sensa

Festa della Sensa

Infatti, ogni anno Venezia richiama molti visitatori attratti dalla Festa della Sensa (Festa dell’Ascensione), che più di ogni altro appuntamento fa rivivere a, chi partecipa, la millenaria storia della Serenissima, il suo intimo rapporto con il Mare e con la pratica della Voga alla Veneta.

La Festa della Sensa era una festività della Repubblica di Venezia in occasione del giorno dell’Ascensione di Cristo (in dialetto veneziano Sensa) che commemorava due eventi importanti per la Repubblica di Venezia:
Il primo risaliva al 9 maggio dell’anno 1000 quando il doge Pietro II Orseolo soccorse le popolazioni della Dalmazia minacciate dagli Slavi.
Il secondo evento era collegato all’anno 1177, quando, sotto il doge Sebastiano Ziani, Papa Alessandro III e l’imperatore Federico Barbarossa stipularono a Venezia il trattato di pace che pose fine alla diatriba secolare tra Papato e Impero.
In occasione di questa festa si svolgeva il rito dello Sposalizio del Mare ed in quel giorno, il Doge, sul Bucintoro (la galea di stato dei dogi di Venezia), raggiungeva S. Elena all’altezza di San Pietro di Castello.
Lo attendeva il Vescovo, a bordo di una barca con le sponde dorate, pronto a benedirlo.
Per sottolineare il dominio della Serenissima col mare, la Festa finiva con il rito del lancio di un anello d’oro nelle acque della  Bocca di Porto.

Il programma della Festa della Sensa, in questi anni va ben oltre la semplice rievocazione: il “Gemellaggio Adriatico” riunisce oggi alla Serenissima una città o un’area geografica che ha avuto nella storia un particolare rapporto con Venezia, unite in un vincolo culturale, di amore per il mare e per le attività ad esso collegate.
Nel 2011 l’anello che lo simboleggia passerà dalla città di Larnaca (Cipro)  ai comuni di Forno di Zoldo e Zoldo Alto (BL).

Festa della Sensa

Festa della Sensa

La festa è anche l’occasione per la consegna del “Premio Osella d’Oro della Sensa” assegnato ad Enti, Istituzioni e privati cittadini che, con la loro attività nel settore della cultura, dell’artigianato e del commercio, hanno dato lustro alla città.

Ad accompagnare la rievocazione ci saranno il corteo dogale in Piazza San Marco, il Mercatino della Sensa presso la chiesa di San Nicolò di Lido, le competizioni di voga alla veneta, il corteo acqueo delle Associazioni Remiere e numerose altre manifestazioni a conferma che la Sensa è la festa della città e del suo rapporto con il mare.

PROGRAMMA

SABATO 4 GIUGNO

Ore 14.00-19.00
Lido di Venezia, San Nicolò
Mercatino della Sensa (a cura del Circolo Arci Pablo Neruda del Lido)

Ore 16.30
Venezia, Comune di Venezia – Sala del Consiglio (ingresso su invito)
Convegno di studio sui rapporti storico-culturali tra la Città di Venezia e i comuni di Zoldo Alto e Forno di Zoldo, a cira dei sindaci Roberto Molin Pradel e Camillo De Pellegrin

Ore 18.00
Venezia, Comune di Venezia – Sala del Consiglio (ingresso su invito)
Presentazione della Festa della Sensa 2011
Gemellaggio Adriatico con i comuni di Forno di Zoldo e Zoldo Alto
Premio “Osella d’oro della Sensa 2011”

DOMENICA 5 GIUGNO

Ore 9.30-19.00
Lido di Venezia, S. Nicolò
Mercatino della Sensa (a cura del Circolo Arci Pablo Neruda del Lido)

Ore 9.00
Raduno imbarcazioni in Bacino di San Marco

Ore 9.15
Partenza del corteo acqueo per S. Nicolò di Lido

Ore 10.15
Cerimonia dello Sposalizio del Mare davanti alla Chiesa di San Nicolò di Lido

Ore 10.30
Partenza della Regata della Sensa su gondole a 4 remi
A cura dell’Assessorato al Turismo del Comune di Venezia
Percorso della regata: Bacino di San Marco – Riviera San Nicolò, dove a seguire si svolgeranno le premiazioni

Ore 11.30
Santa Messa nella chiesa di San Nicolò di Lido

Ore 12.00
Regata de le maciarele, cat. junior e senior
Fondamenta approdo Forte S. Andrea
A cura del Coordinamento Associazioni Remiere di Voga alla Veneta
Premiazioni dopo l’ultima prova presso la fondamenta di approdo al forte. Tutti i partecipanti saranno premiati con bandiere, distinte per ordine di arrivo dal colore. Di seguito buffet tipico e tradizionale per tutti i convenuti.

Ore 17.30
Chiostro della chiesa di San Nicolò di Lido, Sala delle Colonne
“Perasto”, rappresentazione del romanzo storico teatrale dialettale di Maurizio Fontanella, con musica e voci recitanti – a cura di Attorinsieme e dalla Municipalità di Lido-Pellestrina del Comune di Venezia
Mentre prendono un aperitivo al bar di Toni, quattro amici parlano della situazione attuale e delle celebrazioni per i 150 anni dell’Unità d’Italia; questa discussione li porta considerare che la proclamazione dell’ Unità trovava Venezia sotto la dominazione austriaca e da qui, con un salto all’ indietro, immaginano di poter rivivere gli ultimi giorni della Repubblica di Venezia, cioè il momento in cui Napoleone, il ” grande seduttore”, cede agli Asburgo i territori della Serenissima. La debolezza delle Istituzioni veneziane, forse unita al desiderio di salvaguardare la città da una pericolosa e devastante aggressione armata, è delineata, nell’ opera teatrale alla quale assisterete, attraverso le storie dei vari personaggi, appartenenti alle diverse classi sociali, rappresentanti delle differenti categorie lavorative e sostenitori delle contrastanti istanze politiche di quel momento storico; anche ora i personaggi si trovano ad agire nell’osteria di Toni. Il titolo dell’ opera, PERASTO, ricorda il piccolo paese del Montenegro, affacciato sulle Bocche di Cattaro, che, solo, ebbe il coraggio di opporsi al mercanteggiare franco-austriaco e, come risulta da un documento del 23 Agosto 1797, rifiutò di sottomettersi, senza tentare una resistenza, alla ragione del più forte. Qui il compito di impersonare la rivolta popolare di Perasto è affidato al personaggio del giovane ufficiale Ivan, che per questo suo gesto vedrà messa in pericolo la sua stessa vita.

Il programma potrebbe essere oggetto di variazioni ed integrazioni, segui online gli aggiornamenti.

Facebooktwitterpinterestlinkedinmail
The Colours of Gospel

Concerto per l’Africa a Bibione

The Colours of Gospel

The Colours of Gospel

Domani, 3 giugno 2011 alle ore 20.15, in Piazza Treviso a Bibione, si esibirà in un concerto di solidarietà per l’Africa, il coro San Michelino “THE COLOURS OF GOSPEL”

The Colours of Gospel di San Michele al Tagliamento è una formazione corale di circa 30 elementi più cinque strumentisti (tastiera/organo, basso elettrico, sax e batteria) diretta dal maestro Alessandro Pozzetto.

Il gruppo è sorto nel 1996 per coltivare e valorizzare il canto e la musica GOSPEL ovvero il VANGELO, LA PAROLA DI DIO, Colui che ci guida nel cammino di tutti i giorni e che vogliamo lodare e ringraziare con il nostro canto.
Dopo un periodo di intenso lavoro e di studio per impostazione e intonazione vocale, ritmica e di movimento, si è proposto al pubblico in numerose piazze, chiese e teatri del Nord d’Italia.

Gli stages e lo studio costante hanno permesso la crescita musicale e vocale della formazione.

Alcuni coristi e strumentisti hanno potuto partecipare, nella primavera 2002, ad un seminario di musica e cultura gospel tenuto a Codroipo da Cheryl Porter e al Gospel WorkShop con David Massey da Chicago (USA) tenuto a Cormons nei giorni 2, 3 e 4 settembre 2005.

Inoltre il coro ha organizzato serate di studio con il grande direttore americano Ashley Davis, ricevendo i complimenti per il lavoro svolto.

Nell’estate del 2000 ha promosso e organizzato il festival Bibione Gospel.

Nel 2002 il coro ha partecipato ad uno spettacolo con la cantante americana Cheryl Porter e si è esibito nella trasmissione pomeridiana “Operazione San Remo” di RAI 2.

Nel novembre 2002 è stato registrato il primo CD e, nel novembre 2004, il secondo, intitolato IN YOUR HANDS, che contiene 13 brani tra i più significativi del repertorio del coro.

Nella primavera del 2003 ha partecipato al concorso internazionale Roncade Gospel Festival classificandosi al terzo posto.

The Colours of Gospel

The Colours of Gospel

A partire dal 2003 è iniziata un’attività sistematica di sensibilizzazione e di insegnamento rivolta ai più giovani, che si è concretizzata con la nascita del coro “Rainbow”, formato da bambini. Il gruppo si è arricchito grazie alla collaborazione di altri cori di bambini e ragazzi: il coro “Le Viole” di Torsa e il coro “Sisilutis” di Bertiolo. I ragazzi dei gruppi corali, che partecipano ai concerti secondo le proprie peculiarità, hanno dato al The Colours of Gospel un’immagine del tutto particolare.

In luglio 2004 il coro si è gemellato con il “Sing All Gospel Mass Choir and Band” dell’università di Dijon (Francia). Momenti qualificanti dell’incontro tra i due cori sono stati i concerti nella cattedrale di Concordia e in Piazza Fontana di Bibione ed il concerto congiunto (200 elementi tra coristi e strumentisti) nel prestigioso Palazzo dei Congressi di Dijon, in febbraio 2005

Una delle esperienze più significative per la vita del coro è stata la partecipazione, insieme ad altri cori, alla III Giornata Europea degli Universitari che si è tenuta il 5 marzo 2005 nell’Aula Paolo VI (Aula Nervi) in Vaticano. In quel occasione è stata consegnata ai giovani partecipanti l’Enciclica “Fides et Ratio” di Giovanni Paolo II.

Grazie all’incontro e alla collaborazione tra diversi gruppi il “The Colours of Gospel” ritrova ancor di più l’energia, la carica e lo spirito di questo genere musicale riuscendo a coinvolgere il pubblico e trascinandolo in un viaggio attraverso il mondo del GOSPEL, quello più moderno, con qualche piccola incursione nella musica Pop e nel Blues.

Facebooktwitterpinterestlinkedinmail