Archivio mensileGiugno 2011

Nordic Walking

Nordic Walking al mare e in montagna

Nordic Walking

Nordic Walking

Il Nordic Walking, ormai non è più solo una moda,  è diventato una disciplina che sta acquisendo, una sempre più meritata popolarità.

Facile da imparare, si pratica all’aria aperta ed è adatto a tutti, giovani e meno giovani, allenati o principianti, accaniti sportivi o semplici camminatori.

Coniuga sport e benessere, perché tonifica la muscolatura, aiuta a salvaguardare una corretta postura, a perdere peso e ad aumentare l’ossigenazione, favorendo salute e resistenza fisica.

Per impararlo non ci vuole molto, ma bisogna apprenderne la tecnica in modo corretto: lo si può fare partecipando ai corsi e alle giornate di Nordic Walking proposte dal Consorzio Piancavallo Dolomiti Friulane.

Accompagnati dagli istruttori federali ANWI – INWA Giovanni Bertagno e Franco Polo si impareranno i rudimenti e si consolideranno le basi della Passeggiata Nordica, fino a padroneggiare questa tecnica, muovendosi nell’incantata cornice delle montagne del Friuli Venezia Giulia.

I corsi sono divisi per livelli, da quelli di Avvicinamento al Nordic Walking in cui verranno insegnati in 3-4 ore gli elementi base della camminata nordica a quelli di Apprendimento Tecnica Nordic Walking, della durata di due giorni, per tutti coloro che desiderano imparare qualcosa di più su questo affascinante modo di vivere la natura.

Chi conosce già la tecnica e desidera metterla in pratica può scegliere Nordic Walking Natura, escursioni di mezza giornata attraverso scenari incantevoli, accompagnati dagli istruttori che per l’occasione torneranno nel loro ruolo di guide ambientali.

Per i più sportivi sono pensati infine i pacchetti di due giorni “Maralpe Nordic Walking”: tra mare e montagna per meglio assaporare la natura in un contrasto di ambienti e colori unico nel suo genere.

Il segreto del Nordic Walking è nell’uso dei bastoncini, che verranno forniti all’inizio delle lezioni e sono compresi nel prezzo. Una volta appresi i rudimenti, il Nordic Walking diventerà un metodo sano e divertente di muoversi a stretto contatto con la natura, in piena libertà.

Diverse le uscite in programma fra Giugno e Novembre. Una di esse tocca anche Bibione, Sabato 3 settembre e domenica 4 Settembre 2011: “Apprendimento Tecnica Nordic Walking” a Bibione, attraversando pinete e spiagge.

La tecnica Nordic imparata attraverso le pinete ma non solo: una due giorni per scoprire Bibione e la foce del Tagliamento, ammirando i contorni della laguna.

Ritrovo ore 10.00 presso ingresso Terme di Bibione.

Per informazioni su questa e sulle altre uscite:

Franco Polo 334 8149598 – francaefranco2009@libero.it

Bertagno Giovanni 335 5269762

Facebooktwitterpinterestlinkedinmail
Pasqualino Codognotto

Mancano i soldi, salta il Festival Show

Quando mancano i soldi bisogna scegliere ! In questo caso,  meglio un evento in meno e maggiori servizi ai turisti in vacanza sul territorio.

A farne le spese quest’anno, sarà il Festival Show, sacrificato per coprire i tagli regionali e provinciali alle Apt, comunicati ai Sindaci a giugno, quando la stagione balneare era ormai già partita.

Pasqualino Codognotto

Pasqualino Codognotto

Così non si può più andare avantidichiara il neo sindaco Pasqualino Codognottose la Provincia con le sue deleghe, vorrà avere un ruolo, ne discuteremo insieme, ma con metodi e tempistiche ben diversi, perché a giugno si parla già della stagione 2012, e mi sorprendo che qualcuno abbia il calendario poco aggiornato su come si organizza il turismo“.
Il problema è chiaramente più ampio che la semplice difesa dei posti di lavoro all’Apt, anzi c’è da chiedersi se prevarrà il progetto per la valorizzazione turistica del litorale veneziano, oppure delle città dell’entroterra, come sembra prevedere la legge 33.

Lo stesso sindaco Codognotto durante l’incontro tenutosi a Caorle la scorsa settimana affermava infatti che “... porterebbe ad una marginalizzazione di alcuni comuni ed è per questo che la proposta di una sinergia costiera formata dai comuni marini, consentirebbe la nascita di un gruppo in grado di farsi sentire in Regione se non addirittura procedere autonomamente nella programmazione e nel marketing turistico. La Provincia non può trattare i sindaci di questi comuni che rappresentano oltre il 40% delle presenze turistiche venete, come fossero dei bambini cui bisogna insegnare in che modo reperire il denaro per la merendina, perché se questo sarà il metodo allora penso che sia giusto pensare ad orientamenti diversi“.
La soluzione di questi problemi – conclude Codognotto – si potrà conseguire soltanto con una forte collaborazione tra pubblico e privato“.

Facebooktwitterpinterestlinkedinmail
risultati referendum 2011

Risultati Referendum a San Michele al Tagliamento

risultati referendum 2011

risultati referendum 2011

Una fotografia del risultato del Referendum che si è tenuto tra sabato e domenica per il solo Comune di San Michele al Tagliamento e Bibione:

Referendum 1 – Gestione dei servizi pubblici locali a privati

Totale votanti:    4726 su 9629 (49,08 %)
SI: 4276 (92,37 % dei voti validi)
NO: 353    (7,63 % dei voti validi)
Schede bianche + nulle + voti nulli: 97    (2,05 % dei voti)
Voti contestati: 0 (0,00 % dei voti)

Referendum 2 – Determinaz. tariffa del servizio idrico integrato

Totale votanti: 4726 su 9629     (49,08 %)
SI: 4308 (92,78 % dei voti validi)
NO: 335 (7,22 % dei voti validi)
Schede bianche + nulle + voti nulli: 83 (1,76 % dei voti)
Voti contestati: 0 (0,00 % dei voti)

Referendum 3 – Abrogaz. nuove norme produzione energia nucleare

Totale votanti: 4728 su 9629 (49,10 %)
SI: 4273 (91,71 % dei voti validi)
NO: 386 (8,29 % dei voti validi)
Schede bianche + nulle + voti nulli: 69 (1,46 % dei voti)
Voti contestati: 0 (0,00 % dei voti)

Referendum 4 – Legge 7 aprile 2010, n. 51 – Legittimo impedimento

Totale votanti:    4728 su 9629     (49,10 %)
SI: 4238 (91,57 % dei voti validi)
NO: 390 (8,43 % dei voti validi)
Schede bianche + nulle + voti nulli: 100 (2,12 % dei voti)
Voti contestati: 0 (0,00 % dei voti)

Facebooktwitterpinterestlinkedinmail
Supermercato Winner Bibione

Furto al supermercato Winner di Bibione

Supermercato Winner Bibione

Supermercato Winner Bibione

Dopo il furto alla Sme, i ladri acrobati derubano il supermercato “WINNER” di via Cellina a Bibione.

Si sono buttati dall’abbaino del supermercato usando un manicotto antincendio, poi hanno segato la cassaforte e rubato circa 10 mila euro.

I carabinieri stanno studiando immagini ed indizi per incastrare la banda, che forse è la stessa che svaligiato il reparto di elettronica alla Sme alcune notti fa e di cui la Polizia ha rinvenuto la  corda usata per il colpo.

Il furto al Winner è stato messo a segno la notte alcune notti fa quando tra le 2 e le 3, la banda, composta da almeno due persone, ha forzato l’abbaino del sottotetto.

Da qui si sono calati a terra, usando un manicotto del sistema antincendio ed una volta entrati dentro, con un flessibile, hanno aperto in due, la cassaforte, trovando allinterno  il bottino di 10 mila euro. Poi si son dati alla fuga.

Durante il furto hanno agito indisturbati perché non hanno fatto scattare l’allarme antincendio e solo quando sono scappati dalla porta antincendio sono partite le sirene, ma era già troppo tardi.

La banda si è allontanata a piedi e poi è salita su un’auto. Sul posto sono giunti la vigilanza notturna e la radiomobile dei carabinieri di Portogruaro.

A quanto pare i ladri scappano prima a piedi e si fanno poi trovare in un posto distante dal luogo del furto per non farsi inquadrare dalle telecamere e per non farsi scoprire attraverso i mezzi usati per la fuga.

Facebooktwitterpinterestlinkedinmail
Guardia Costiera

Guardia Costiera a Bibione estate 2011

Guardia Costiera

Guardia Costiera

Ha riaperto per la stagione estiva 2011, la sezione staccata della guardia costiera a Bibione in via della Laguna n. 2, a Bibione Pineda.

La sezione di Bibione, dipendente dall’ufficio circondariale marittimo di Caorle, si affaccia sul Porto di Baseleghe ed in via sperimentale sarà aperta tutti i giorni dal lunedì al sabato dalle 8 alle 14.

Al momento sono stati assegnati 4 militari, che assicureranno l’attività operativa del servizio “Mare Sicuro”, attivo nel periodo estivo, per garantire la sicurezza in mare e la tutela dell’ambiente marino.

Fino alle 20 di tutti i giorni, sarà attivo il servizio di ascolto radio VHF nella sala operativa dell’ufficio circondariale marittimo di Caorle ed il numero 1530 per le emergenze in mare.

Facebooktwitterpinterestlinkedinmail